“A CHI APPARTENG?” | 23a puntata della rubrica di Antonio Schiavone alla ricerca delle nostre origini: ecco i Di Spirito

L’amico Antonio Schiavone, autore del libro “Quando in america si parlava montagutese”

Ventunesima puntata della rubrica intitolata “A chi apparteng?”, a firma dello strepitoso Antonio Schiavone. Il quale, “tormentato” dalla domanda “Chi erano i miei antenati?”, si era prodigato in una meravigliosa ricerca sulla famiglia Schiavone. In questa nuova edizione parliamo dei Nunno. Ovviamente, essendo Antonio un grandissimo ricercatore, questo testo che pubblichiamo è davvero certosino.

Se anche a voi interessa una ricerca sulle vostre origini potete scriverci sui nostri social (Facebook.com/montaguto) oppure all’email redazione@montaguto.com. Buona lettura!

Nel 1839 Placido Di Spirito, nativo di Savignano di Puglia, sposò Antonia Russo di Montaguto dando origine ai Di Spirito in Montaguto.

Consultando il sito “The Families of Savignano di Puglia, Italy” (https://tony1430.tribalpages.com/tribe/browse?userid=tony1430&view=0&pid=8723&ver=5488 ) è possibile risalire ad Angelo nato nel 1634 circa, capostipite dei Di Spirito di Savignano di Puglia.

Per brevità mi limito a descrivere i Di Spirito a partire da Ludovico Di Spirito (1), padre di Placido e Nicola Maria che sposarono 2 donne montagutesi. Mentre Placido si stabilì in Montaguto, Nicola Maria visse in Savignano.

Alcune annotazioni: il codice è la numerazione secondo D’Aboville; le date sono nel formato gg/mm/aaaa; eventi successivi al 1910 non sono disponibili, pertanto il numero di figli delle coppie ancora fertili dopo tale data sicuramente è errato. A volte, la scarsità dei dati disponibili e la differenza dei nomi in vari documenti rendono l’attribuzione di un individuo incerta, in tal caso si segnala come ipotesi.

Come nel caso di altre famiglie trattate precedentemente, questa mia ricostruzione ha valore puramente indicativo e vuole stimolare l’interesse verso chi ci ha preceduto.

 

» CLICCA E SCARICA – DI SPIRITO

» LE ALTRE PUNTATE

Commenti

comments

Lascia un Commento