“A CHI APPARTENG?” | Settima puntata della rubrica di Antonio Schiavone alla ricerca delle nostre origini: ecco i Menga


L’amico Antonio Schiavone, autore del libro “Quando in america si parlava montagutese”

Settima puntata della rubrica intitolata “A chi apparteng?”, a firma dello strepitoso Antonio Schiavone. Il quale, “tormentato” dalla domanda “Chi erano i miei antenati?”, si era prodigato in una meravigliosa ricerca sulla famiglia Schiavone. In questa nuova edizione parliamo dei Menga. Ovviamente, essendo Antonio un grandissimo ricercatore, questo testo che pubblichiamo è davvero certosino.

Se anche a voi interessa una ricerca sulle vostre origini potete scriverci sui nostri social (Facebook.com/montaguto) oppure all’email redazione@montaguto.com. Buona lettura!

Antonella Angino nel suo libro “Il Catasto Onciario di Montaguto”, riferentesi al 1753, annovera Paolo Menga tra i forestieri abitanti laici; Paolo ha 40 anni, è di Foggia e fa il “tavernaro”.

Il suo nucleo familiare è composto dalla moglie, Anastasia Scapato di 18 anni, dal padre di lei, Stefano Scapato di 50 anni e da una figlia di Stefano, Andreana, di 16 anni. In aggiunta vi è Raffaela Menga di 15 anni, verosimilmente frutto di un precedente matrimonio di Paolo, di lei si perdono le tracce intorno al 1760 ed è indicativo che a ben due figlie di Paolo, nate intorno al 1770, fu dato il nome Raffaela.

Alcune annotazioni: il codice è la numerazione secondo D’Aboville; le date sono nel formato gg/mm/aaaa; eventi successivi al 1910 non sono disponibili, pertanto il numero di figli delle coppie ancora fertili dopo tale data sicuramente è errato. A volte, la scarsità dei dati disponibili e la differenza dei nomi in vari documenti rendono l’attribuzione di un individuo incerta, in tal caso si segnala come ipotesi.

» CLICCA E SCARICA – MENGA

» LE ALTRE PUNTATE

Commenti

comments

Lascia un commento