A LAVA’ LA CAPA A LU CIUCCIO S’ PERD LU TIEMP, L’ACQUA E LU SAPON…


"A lavà la capa a lu ciuccio s’ perd lu tiemp, l’acqua e lu sapon". Recita così un saggio adagio che avvisa, in sostanza, che è difficile ragionare con i muli. So "capatosta". Peggio ancora, le capre. E allora, in tutta onestà, non so proprio più cosa dire. Ho finito gli aggettivi. Ho cercato di essere più calmo, parco, quieto. Ma ora basta. Mi chiedo: chi ce lo fa fare? Diamo risalto a un paese, Montaguto, che NON VUOLE essere messo in risalto. E allora, chi ce lo fa fare?

Il dovere di cronaca e il VOSTRO diritto di informazioni. Ormai ci lega un triplo cordone ombelicale: noi al paese, il paese a voi e voi a noi. Siamo diventati indissolubili. E dunque, siamo "costretti" a scrivere, a informarvi, a raccontarvi ciò che succede. Costretti, ovviamente, tra virgolette. Ormai è la nostra mission. Io, Monica, Marianna e tutti coloro che, di giorno in giorno, con noi si impegnano.
Però non vi nascondo che mi sono scocciato, ancora una volta. E ancora una volta ingoierò il rospo. Vorrei gridare a tutti quanto mi fanno schifo certi atteggiamenti, ma non lo faccio. Preferisco restare un giornalista e fare il mio mestiere. Il problema, però, è quando certi atteggiamenti danneggiano chi lavora con costanza e gran volontà al sito, per aggiornare chi non può essere presente. Parlo di Monica e Marianna De Mita, caporedattrice e redattrice del portale. Che, ogni giorno, perdono TEMPO e DENARO ad andare in giro a cercare notizie. Salire dallo scalo fino in paese ha un costo. Costo che, a volte, potrebbe essere eliminato. Se solo qualcuno, ogni tanto, si degnasse di informarci. Anche per noi è difficile stare dietro a tutto e tutti.
Un mese fa, il sindaco di Montaguto, Giuseppe Andreano chiamò Monica e l’avvisò che, il 12 giugno, sarebbe passato il Giro Bio a Montaguto. Bene. Poi, però, ieri mattina la questura ha cambiato il percorso. Nessuno ha ricevuto la comunicazione? No, nessuno si è preso la briga di informarci, visto che sul sito avevamo scritto che l’avremmo seguita. Quanto costa una telefonata? 15, al massimo 20 centesimi. Troppo. Forse, qualcuno potrebbe obiettare: se ne sono dimenticati. Già, come accade sempre. Stranamente, però, quando scriviamo qualcosa di scomodo tutti si ricordano di noi. E allora non ci sto più. Ci ho messo la faccia, due anni fa, in campagna elettorale. Sinceramente, mi sono stufato di certi atteggiamenti.
Mi preme tranquillizzare gli utenti: Montaguto.com seguirà il paese fino al suo inevitabile declino – purtroppo capiterà, perché quando te ne freghi di una cosa, questa rischia di andare in malora. E dunque continueremo, A NOSTRE SPESE, ad andare avanti. Chiedo scusa pubblicamente, a nome di altri, alle infaticabili Monica e Marianna, che sono le pietre preziose di questo sito. E le ringrazio, perché anche ieri sono rimaste sotto al sole, nonostante il giro fosse stato spostato. Bene, andiamo avanti. Apprezzati o no, a noi preme solo fare ciò che più amiamo: informare. E lo faremo. E chi ci amerà, sarà ben accolto in questa famiglia (piccola, ma affettuosa).
Michele Pilla
Nella foto, Nicholas Ciacci, l’unico ciclista giunto a Montaguto ieri

2011-06-13 17:12:16

1

Commenti

comments

Lascia un commento