A MONTAGUTO NON E’ PRIMO MAGGIO: I LAVORI VANNO AVANTI SENZA SOSTA!


A Montaguto non è Primo Maggio. La frana, infatti, non consente soste. Quest’oggi, sul piede e a monte fervono i lavori. In settimana tornerà Bertolaso. Si mormora che arriverà lunedì, qualcuno però smentisce e dice mercoledì. Vedremo. Intanto, però, le ditte, l’esercito e le ferrovie sono all’opera per contrastare i movimenti della terra. Completati i terrazzamenti, l’Eurocostruzioni sta provvedendo a mantenere livellate le sette piazzole che il Capo della Protezione Civile vuole ispezionare. Un lavoro ottimo, come si evince dalla foto. (SEGUE ALL’INTERNO)

Intanto, come già anticipato da Montaguto.com, lunedì i militari si sposteranno esclusivamente a monte. Eseguiti ieri i primi sopralluoghi alle pale eoliche, dove saranno scavati dei pozzi per il deflusso dell’acqua. Al piede lavoreranno solo i civili. Prosegue anche il lavoro sulla ferrovia, dove dovranno essere stoccati 70mila metri cubi circa di terra per liberare i quasi cinquanta metri di binario e riaprire il traffico ferroviario entro fine maggio, come chiesto da Bertolaso, che in questi giorni si è raccomandato di accelerare i tempi.
Intanto, prosegue anche l’attività dell’Interferometro Radar, che ha confermato il movimento – seppur lento, in questi giorni – della frana. Lunedì il professor Nicola Casagli divulgherà i primi dati e ne sapremo di più.

Michele Pilla
(Si ringrazia Gianni Vigoroso)

2010-05-01 14:59:38

0

Commenti

comments

Lascia un commento