A ORSARA LA GIORNATA DELLA CULTURA POPOLARE


a cura di Marianna de Mita

ORSARA DI PUGLIA (Fg) – Saranno presentate domenica 2 dicembre, alle ore 11 nel Centro Culturale Comunale, le iniziative e i programmi che inaugureranno l’ingresso di Orsara di Puglia nella Rete Italiana di Cultura Popolare. Alla presentazione saranno presenti Antonio Damasco, direttore della Rete Italiana di Cultura Popolare; Elena Gentile, assessore al Welfare della Regione Puglia; Salvatore Colazzo, docente ordinario di pedagogia dell’Università del Salento, e il sindaco di Biccari Gianfilippo Mignogna.

I lavori del convegno saranno aperti dai saluti del sindaco di Orsara di Puglia, Tommaso Lecce, e verranno coordinati dal vicesindaco Rocco Dedda. Una delle prime azioni che il Comune di Orsara di Puglia intraprenderà è la partecipazione alla Giornata Nazionale della Rete Italiana di Cultura Popolare. Venerdì 14 dicembre, a Orsara di Puglia si svolgerà un’intera giornata di eventi destinati agli studenti delle scuole medie (e precisamente a quelli delle seconde classi). La manifestazione proporrà un “Itinerario di cultura popolare” con la visita al complesso abbaziale (ore 9.30), la partecipazione all’Expo degli antichi mestieri (ore 11, Cortile di Palazzo Baronale) e la visita alla mostra fotografica su “La cultura popolare orsarese”. Dopo la pausa pranzo, gli studenti assisteranno allo spettacolo teatrale “I tre Janare” che si svolgerà all’Auditorium comunale. La giornata è organizzata dal Comune di Orsara di Puglia con la collaborazione di Proloco, Egialea, Orsara Arcobaleno, La Spasetta e i volontari del Servizio Civile impegnati nel progetto “Riscopriamo le nostre radici”. Per partecipare alla giornata, è necessario iscriversi entro il 10 dicembre contattando il numero verde 800106822 o lo 0881.964013. Il Comune di Orsara di Puglia è entrato a far parte della Rete Italiana di Cultura Popolare. In particolare, i "Fucacoste e Cocce Priatorje" sono stati riconosciuti come Patrimonio Culturale italiano. La Rete, nel 2007, è stata riconosciuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali per il suo impegno di informazione e valorizzazione del patrimonio culturale italiano e mediterraneo. La sua attività, infatti, va oltre i confini nazionali e promuove il meglio del patrimonio materiale e immateriale di 12 Paesi, con iniziative e collaborazioni che coinvolgono Spagna, Francia, Egitto e Marocco. L’intento dell’organizzazione è quello di creare le condizioni affinché il patrimonio immateriale dei popoli, inseriti in un sistema di rete, possa costituire una risorsa per lo sviluppo sostenibile delle risorse locali. Tra le iniziative attivate dall’organizzazione, ha suscitato particolare interesse e partecipazione il “Festival dell’oralità popolare” che nel 2011 si è svolto a Torino con rappresentazioni teatrali, laboratori di artigianato, spettacoli musicali, convegni e stand enogastronomici. Un’altra importante iniziativa è quella dell’Università itinerante attivata in diversi paesi della rete. Anche Orsara di Puglia potrà richiedere l’accreditamento come una delle sedi dell’Università itinerante. I corsi di questo particolare tipo di ateneo sono riconosciuti dal Ministero della Pubblica Istruzione, danno la possibilità di acquisire crediti formativi, coinvolgono docenti di tutta Italia nella divulgazione e l’approfondimento delle culture locali. 
Info: reteitalianaculturapopolare.org
CLICCA SULLA LOCANDINA PER INGRANDIRE

2012-11-29 10:10:00

0

Commenti

comments

Lascia un commento