AL VAGLIO LA LIQUIDAZIONE DI MARIO PERAZZO FAMIGLIA SCHIAVONE, OTTIME NOTIZIE


E’ al vaglio della Protezione Civile la posizione di Mario Perazzo, residente a Contrada Russo n.5 (ovvero, la casa posizionata sotto al piede della frana). E’ del 15 aprile 2010 il decreto del Comune di Montaguto relativo all’istanza finalizzata a beneficiare del contributo mensile per autonoma sistemazione. In totale, la liquidazione prevista è di 20mila euro, ovvero 400 euro mensili (100 euro al mese a persona, raddoppiabile in caso di persone ultra 65enni) per un periodo complessivo di cinquanta mesi dal 1 febbraio 2006 al 31 marzo 2010, quando cioé è stato costretto ad abbandonare la propria abitazione. Dal 1 aprile, si legge nel decreto n. 05/2010 del 15 aprile 2010, il signor Perazzo ha provveduto ad altra sistemazione avente carattere di stabilità. (CONTINUA ALL’INTERNO)

L’amministrazione ha eseguito una ricognizione puntuale dei danni ai beni immobili, mobili e mobili registrati dei nuclei familiari nonché delle attività produttive danneggiate e ha valutato che il signor Perazzo fosse l’unico effettivamente residente in zona ad esser stato oggetto dell’ordinanza di sgombero (n. 04/2006 del 01.02.2006).  L’ordinanza Commissariale n. 7 del 30 gennaio 2007 delegava il Comune a porre in essere gli adempimenti consequenziali per la ricognizione dei danni ai privati.
Il pagamento della somma è subordinata alla concessione del contributo da parte del Commissario di Governo Delegato. Il seguente decreto, però, era stato presentato all’ex commissario, De Biase, che adesso non svolge più questa funzione. Attualmente, dunque, l’incartamento è al vaglio di Guido Bertolaso: spetterà a lui dare l’okay definitivo.
Intanto, altre buone nuove per la famiglia Schiavone. Dopo lo sgombero dalla propria abitazione – ordinanza sindacale n. 06/2010 del 18 maggio 2010 – e il trasferimento presso l’albergo pensione "Del Monte", e in riferimento alla convenzione stipulata tra il Comune di Montaguto e la Confraternita Misericordia, quest’ultima si farà carico di un apposito servizio di trasporto dei fratelli Michele e Mattias Schiavone. I bambini verranno prelevati alle 7.15 del mattino e portati alla fermata dello scuolabus allo scalo di Montaguto, e riaccompagnati su in paese alle 13.00.

Michele Pilla

2010-05-20 16:38:56

0

Commenti

comments

Lascia un commento