ALFREDO PROCACCINI RIPARTE: SARDEGNA, TERZA TAPPA MONDIALE


Lo avevamo lasciato ad Abu Dhabi, nella prima tappa del mondiale rally di cross "Abu Dhabi Desert Challenge", riconosciuto dalla Fia, lo scorso 1 aprile. Adesso, il nostro Alfredo Procaccini si rimette in sella alla sua due ruote e riparte per una nuova, emozionante tappa del Campionato del Mondo Cross Country Rally. Partirà il 27 maggio alla volta della Costa Smeralda, per il "Sardegna Rally Race", terza prova del mondiale. Sarà, questa, l’unica tappa europea del mondiale.

Ad Abu Dhabi Alfredo arrivò 43esimo su 80, ma il dato assume valore considerando che 30 partecipanti non sono riusciti a guadagnare il traguardo. In più, il nostro ebbe un bel po’ di problemi. "Stavolta cambio moto – ci ha raccontato alla vigilia della partenza -. Sarò in sella a una Ktm 350 2 tempi".
Sarà la Costa Smeralda ad accogliere la carovana del Sardegna Rally Race. Verifiche e partenza della prima tappa sono programmate per il 27 e 28 Maggio, a Porto Cervo, ed il Rally, che coprirà complessivamente 1.700 chilometri in 5 tappe, si sposterà quindi ad Alghero, Sa Itria, Arbatax e Orosei prima di concludersi a San Teodoro il 1° Giugno. Il Rally di Bike Village sarà ancora una volta il teatro della sfida tra Marc Coma e Cyril despres, i due piloti più forti del Mondo che incroceranno le loro traiettorie sportive 2011 solo al Sardegna Rally Race. Il francese ha vinto le prime due edizioni e lo spagnolo, Campione del Mondo in carica e reduce delle "campagne" vittoriose di Dakar ed Abu Dhabi, cercherà di ribadire il successo dell’edizione 2010. Dal 27 Maggio al primo Giugno.
Ricostruendo il film dell’avventura negli Emirati Arabi, Alfredo ci raccontò: "C’erano temperature altissime, prossime ai cinquanta gradi. Ho avuto un problema il primo giorno, perché mi sono fermato ad aiutare un paio di persone sul percorso. Ho tirato su la loro moto e ho perso tempo. Il secondo giorno sono partito in fondo, dove la sabbia è più morbida. Dopo 30 chilometri non ho visto una duna e sono caduto. La moto ne è uscita semidistrutta, ma per fortuna nessun danno fisico. Di notte l’abbiamo messa a posto". Tutto sommato, il risultato finale non è stato negativo: "Ho recuperato un po’ di tempo e sono arrivato al traguardo 43esimo su ottanta".
Michele Pilla

2011-05-26 03:14:30

0

Commenti

comments

Lascia un commento