ANDREANO: “DICO GRAZIE AI FORESTALI. MA E’ IL COMUNE A FINANZIARE I LAVORI”


"Quando Pepe mi disse che sarebbe stata una variante a doppia corsia, ne fui felice. Secondo me sarà quella definitiva". Inizia così la chiacchierata di questa mattina col sindaco di Montaguto, Giuseppe Andreano. Tanti i temi affrontati, partendo proprio dalla soddisfazione della riapertura della strada. "Spero però che Bertolaso mantenga anche l’impegno della messa in sicurezza. Non possiamo illuderci che faranno progetti faraonici. Bertolaso disse che sarebbe stato ridicolo rivedere la frana bloccare la strada. Finora ha mantenuto gli impegni, speriamo che faccia anche questo". Dalla strada ai trasporti il passo, o meglio il tragitto, è breve: "Adesso che è aperta la strada, vorremmo notare la differenza – commenta il primo cittadino -. C’è una sola corsa che serve Greci, Savignano e Montaguto. Abbiamo bisogno di un servizio migliore e che sia ripristinata la corsa delle 18.00. Non dovrebbe costare molto allungarsi da Savignano"… (CONTINUA ALL’INTERNO)

Già, situazione difficile anche da questo punto di vista. Ma c’è un’altra situazione sempre più complessa, quella che concerne il discorso Adsl. "Siamo un po’ perplessi circa il progetto Città Multimediale. Il comune di Montaguto vuole investire, ma vorremmo offrire un servizio buono ai cittadini. Se dobbiamo farlo, che venga fatto come si deve. Se verrà messo il Wi-Fi, siamo sicuri che funzionerà? Qui abbiamo già problemi con le linee dei cellulari. Purtroppo la situazione non la si vuole trovare. La Telecom ci fa molti problemi".
Una nota positiva arriva invece per quanto concerne il lavoro di riqualificazione del paese. Il sindaco, che ha ringraziato personalmente i forestali della Comunità Montana, tiene però a precisare: "Le spese dei lavori li sostiene il Comune. Senza il lavoro dei forestali non avremmo mai potuto completare tutte queste opere, e dunque dico grazie a tutti coloro che sono impegnati in queste realizzazioni. Però bisogna anche notare che le spese sono a carico dell’amministrazione". Molto importante, tra le operazioni effettuate, e coordinate dal geometra Arcangelo Caruso, quella della sistemazione delle condotte idriche: "Abbiamo rifatto gli impianti delle fontane, e infatti adesso l’acqua della Fontana nuova è tornata potabile. E’ collegata con la sorgente Macchianova, la più alta della montagna, a quota 850 metri. Di solito, di questi tempi, scorre acqua da un solo bocchettone. Ora invece sono in tre a funzionare". Inoltre, ci informa Andreano, sono state sistemate le condotte anche delle altre fontane: "Avevamo difficoltà a capire come fossero strutturati gli impianti – spiega il geometra Caruso -, ma alla fine ne siamo venuti a capo e abbiamo provveduto a rinnovarli".
Intanto, come voluto dall’assessore Orazio Anzivino, sono stati montati i giochi per i bambini. Non solo: è stata anche tagliata l’erba al campo di calcio della Paolina. In questi giorni sarà effettuata la seconda passata, per migliorarne la superficie.

Michele Pilla

2010-07-15 01:50:34

0

Commenti

comments

Lascia un commento