CASO RAI, L’ON. PUGLIESE CONDANNA IL GRAVE EPISODIO DI RAZZISMO


“Non possiamo che condannare duramente quanto accaduto in quanto fenomeni di razzismo come questi non sono minimamente tollerabili.” Lo dice in una nota l’On. Marco Pugliese , Parlamentare di Grande Sud commentando il servizio alquanto discutibile della redazione del TGR Piemonte trasmesso durante il telegiornale delle 19.30 di sabato prima del big match Juventus-Napoli, che infatti già sta facendo il giro del web.

L’inviato Giampiero Amandola, giornalista della testata regionale piemontese della RAI, si è recato fuori dallo Juventus Stadium per le consuete interviste sui pronostici per la partita che stava iniziando e i sentimenti delle tifoserie delle due squadre, ma i toni del servizio si sono rivelati alquanto esagerati a causa di alcune dichiarazioni davvero spregevoli nei confronti del popolo Napoletano. "Quanto accaduto – aggiunge il Parlamentare di Grande Sud – è a dir poco vergognoso specie se si pensa che il servizio era redatto dalla RAI che dovrebbe svolgere un servizio pubblico e di informazione nazionale ed è inconcepibile che un giornalista spalleggi dichiarazioni razziste di alcuni tifosi, ma ancor più inconcepibile che il direttore di redazione possa accettare la messa in onda di un siffatto montaggio che diffonde pessimi ideali nei telespettatori, soprattutto tra i più giovani. Pertanto – conclude Pugliese – ho accolto con molta soddisfazione la celere replica del presidente dell’ordine dei giornalisti, Enzo Iacopino, il quale ha annunciato l’avvio di un procedimento disciplinare contro lo pseudo-giornalista della Rai ma chiederò nelle sedi Istituzionali che la redazione Rai di Torino faccia immediata chiarezza sulla amara vicenda deontologicamente scorretta e prenda seri provvedimenti in merito.”

2012-10-23 13:55:16

0

Commenti

comments

Lascia un commento