CASTELLI DI PACE ED EMEIS, L’IRPINIA IN EUROPA


* Nella foto: un momento della conferenza stampa*Avellino – Emeis e Castelli di pace: due eventi, di natura diversa, ma legati dalla stessa logica, che pongono l’Irpinia al centro dell’attenzione nazionale ed internazionale. Questa mattina la conferenza stampa di presentazione degli eventi, che incrociano l’interesse verso la valorizzazione dei piccoli comuni e le tematiche sociali, finalizzate anche all’inserimento del popolo degli immigrati. Da una piccola realtà regionale parte una idea innovativa, che proietta la provincia di Avellino in un contesto internazionale.

 Emeis è il titolo del periodico mensile edito dalla società editrice "L’Approdo", che vedrà ufficialmente la luce il prossimo 3 agosto, nel giorno della inaugurazione della edizione 2007 di Castelli di pace, dedicato alla internazionalizzazione della informazione. Un giornale che racconta in dodici lingue la vita degli immigrati agli italiani e viceversa, inaugurando uno straordinario confronto tra usi, tradizioni e culture spesso profondamente diversi. Emeis pone l’uomo al centro dell’interesse e gli costruisce intorno una rete di relazioni e di informazioni che transitano sulle pagine del periodico, raggiungendo settori e comunità finora esclusi dalla informazione di massa. Non si sa con precisione se è per davvero la prima iniziativa in tal senso assunta in tutto il mondo, come ha osservato l’avvocato Chiara Argenio, amministratore unico della società editrice del periodico e del quotidiano Ottopagine, ma è certo che si tratta di una idea innovativa e pregevole, tenuto presente che è nata in una piccola provincia del mezzogiorno. Gli aspetti più tecnici sono stati illustrati dal vice-direttore di Ottopagine, Luciano Trapanese, che ha illustrato il progetto e moderato la conferenza stampa. Vistosa l’assenza dei livelli politici: Gaetano Sicuranza e Rosa D’Amelio, rispettivamente assessore provinciale e regionale non hanno partecipato all’evento, con Chiara Argenio che tra le righe del suo intervento ha espresso disappunto per il ridotto interesse che talvolta la politica dimostra verso certe iniziative. Il periodico nasce in collaborazione con l’Università Orientale di Napoli e il ministero per gli affari sociali e la relazione è stata illustrata dal professore Luigi Mascilli Migliorini, docente dell’Orientale, che ha espresso felicità per l’iniziativa, che restituisce il quadro di una Irpinia non periferica, ma al centro del Mediterraneo. Ha auspicato che la coincidenza con Castelli di pace rappresenti l’occasione per sviluppare in modo incisivo i temi dei piccoli comuni, delle diversità sociali e della pace. La manifestazione è importante per un’altra coincidenza: per la prima volta le Acli e Legambiente si mettono insieme per organizzare Castelli di pace, la festa dei piccoli comuni voluta e diffusa da Legambiente nazionale. Ed è la prima volta che quella manifestazione abbandona la Toscana, dove è nata, per aprirsi all’Irpinia. Il senso della iniziativa è stato illustrato daAndrea Olivero, presidente nazionale Acli e Maurizio Gubbiotti, segretario nazionale Legambiente. L’evento si svolgerà dal 3 al 5 agosto e toccherà i comuni di Sant’Angelo dei Lombardi, Frigento, Rocca San Felice, Lioni, casalbore e Gesualdo. Dunque, l’Alta Irpinia, che vede in Rosanna Repole uno dei maggiori punti di riferimento per il ruolo politico e sociale che svolge da tanti anni. Nella qualità di presidente del Consorzio servizi sociali per l’Alta rpinia e di dirigente nazionale Acli, Repole ha introdotto la presentazione della manifestazione. Sono intervenuti Michele Buonomo, presidente regionale Legambiente e il sindaco di Frigento Luigi Famiglietti. Tra i partecipanti Soana Tortora, della presidenza nazionale delle Acli, Camillo CarusoMonia Fresiello, responsabile Legambiente per il circolo "L’Altra Irpinia", Tony Ricciardi, ricercatore presso l’Orientale di Napoli, Michele Di Maio, responsabile settore rifiuti di Legambiente e Franco Vittoria, presidente della Comunità Montana Vallo Lauro-Baianese. La conferenza stampa si è tenuta presso l’hotel De La Ville di Avellino.

(Fonte: Irpinianews.it)

2007-07-20 17:54:23

3

Commenti

comments

Lascia un commento