Chiusura del Genio Civile di Ariano Irpino, anche il comune di Montaguto appoggia il ricorso al Tar


Torna il rischio chiusura per l’Ufficio del Genio Civile del Tricolle. A renderlo noto è lo stesso primo cittadino Domenico Gambacorta che sul suo profilo Facebook scrive:

”Avevamo ottenuto un eccellente risultato con l’approvazione da parte del Consiglio Regionale della autonomia e del potenziamento dell’Ufficio del Genio Civile di Ariano Irpino. Una propria unità dirigenziale per rilanciare il servizio verso professionisti e imprese. La Regione con una delibera di giunta (n. 295 del 21.06.2016, ndr) intende eliminare l’autonomia dell’Ufficio di Ariano e aggregarlo con Avellino, senza ragioni che appaiono realmente motivate. Siamo assolutamente contrari e per questo ci opponiamo a tale decisione presentando ricorso al Tar Campania”.

Anche il comune di Montaguto appoggia questa decisione, con apposita delibera di giunta (numero 14 del 13 ottobre). Il ricorso, per il nostro comune, è a titolo gratuito.

Il Comune di Ariano Irpino ed i Comuni afferenti al bacino di competenza del Genio Civile di Ariano Irpino hanno un interesse comune al mantenimento in loco dell’importante presidio a tutela del territorio, e il comune di Montaguto è tra questi. Nella delibera di giunta n. 14 del 13 ottobre, infatti, si legge:

Il Comune di Montaguto è soggetto fortemente interessato al mantenimento dell’U.O.D. “Genio Civile di Ariano Irpino – Presidio di Protezione Civile” e la soppressione della suddetta U.O.D. avrebbe effetti definitivamente pregiudizievoli ed inemendabili per la collettività. Dunque, anche Montaguto appoggia il ricorso al Tar.

» LEGGI LA DELIBERA DI GIUNTA N. 14 DEL COMUNE DI MONTAGUTO

Commenti

comments

Lascia un commento