Ciao Delfina, vent’anni sono troppo pochi. Non è giusto! Riposa in pace, piccolo Angelo del Paradiso


Chiediamo scusa per lo sfogo ma non è giusto. Non è giusto morire a vent’anni. Non è giusto dover raccontare la perdita di un fiore sbocciato nel 1996. Ma questo fiore, evidentemente, era troppo importante per il Paradiso. Questo fiore profumerà il Cielo e allieterà gli angeli. Questo fiore è stato colto troppo presto ed egoisticamente non possiamo che indignarci di fronte a queste cose. Siamo umani, non capiremo mai perché né ci sembrerà giusto. Parlare non serve, arrabbiarsi non serve, piangere non serve. Ma siamo umani e sono reazioni più che legittime. Delfina de Mita è salita in Cielo ieri, dopo che un male incurabile l’ha stroncata. Solo vent’anni, troppo pochi davvero. Non possiamo permetterci di giudicare l’operato del Signore, e allora l’unica spiegazione che possiamo darci è che Lassù serviva un fiore così.

“Non fiori ma opere di bene”, chiede la famiglia. Donazioni a favore dell’A.I.L., l’Associazione Italiana contro le Leucemie.

La redazione di Montaguto.com si unisce nel dolore a papà Carlo, mamma Giuseppina, alla sorella Filomena, i nonni, gli zii, i cugini e parenti tutti, tra cui le nostre Monica e Marianna de Mita. Le esequie si terranno oggi pomeriggio, 18 aprile, alle ore 16.30 a Foggia, muovendo da via Bari 46 fino alla Chiesa dell’Immacolata.

Montaguto.com resterà in silenzio per qualche giorno. È davvero un 2016 di dolore. Riposa in pace, piccolo Angelo del Paradiso. Preghiamo tutti per te e per la tua famiglia.

Commenti

comments

Lascia un commento