CIASULLO E ZOCCANO ELETTI NELL’ESECUTIVO DELL’UNCEM


Giornata di grande soddisfazione per i vertici della Comunità Montana dell’Ufita. La prima riunione irpina del Consiglio regionale dell’Uncem Campani, tenutasi ieri presso la suggestiva cornice del castello “Guevara” di Savignano Irpino, coincide con una doppia nomina all’interno dell’Esecutivo. Il Presidente Donato Cufari, con la votazione all’unanimità dell’assemblea, ha designato il massimo esponente dell’ente ufitano Oreste Ciasullo e il primo cittadino di Greci Bartolomeo Zoccano, individuato per il suo ruolo di Sindaco e non come espressione di un ente montano, esponenti dell’Esecutivo regionale dell’associazione.

Tra gli altri, Cufari ha individuato anche Pasquale Ricci, presidente della Comunità Montana Partenio – Vallo Lauro Baianese. Grande soddisfazione tra i vertici dell’ente ufitano per l’importante riconoscimento. La designazione testimonia l’apprezzamento per l’operato messo in campo dall’Esecutivo guidato da Ciasullo, non solo in ambito territoriale ma, soprattutto, per quanto attiene le politiche della montagna. La riunione irpina del consiglio regionale dell’Uncem Campania – che ha visto l’importante e significativa presenza di Andrea Cirillo, vice presidente vicario dell’Uncem nazionale, ed Enzo Luciani, componente dell’Esecutivo dell’Uncem nazionale – è servita anche per l’approvazione del bilancio di previsione 2010 e delle linee programmatiche. La discussione sviluppatasi tra i numerosi presidenti – che hanno partecipato all’assise – ha riguardato il presente ed il futuro degli enti montani, la doppia necessità di ottenere finanziamenti per la gestione ordinaria e di rivedere, o piuttosto riscrivere, la legge 12/08 di riordino delle Comunità montane. Sottolineata l’opportunità di rivisitare l’attribuzione di funzioni agli enti montani, unici deputati e legittimati ad occuparsi di politiche della montagna ed a mettere in campo iniziative a sostegno delle zone montane e dei comuni più piccoli. Numerose le sollecitazioni all’Onorevole Ettore Zecchino, presente ai lavori, a farsi portavoce delle istanze e delle esigenze emerse nel corso dell’assise all’interno del parlamentino regionale. Il neo consigliere di palazzo Santa Lucia ha garantito il suo impegno, soprattutto per la rivisitazione della legge di riordino che lui stesso non ha esitato a definire “pessima”. Visibilmente commosso per la riuscita dell’evento e per la nomina nell’Esecutivo regionale dell’Uncem Campania, il presidente Ciasullo si dice “pronto a nuove sfide, a garantire impegno per uno sviluppo territoriale che veda la Comunità Montana protagonista e capofila di iniziative atte a valorizzare e rilanciare l’area ufitana”.

2010-05-16 11:56:35

1

Commenti

comments

Lascia un commento