CICCOTONNO, PROMESSA MANTENUTA. A META’


La promessa ufficiale fu fatta il 3 dicembre 2008. Davanti alle telecamere di Striscia e a una pigna. L’ingegner Ing. Antonio Capobianco non usò giri di parole: "La strada verrà ristrutturata e i lavori dureranno 62 giorni". Luca Abete, inviato di Striscia la Notizia, a queste parole gli lasciò una pigna in pegno. "Tra sessantadue giorni verrò a riprendermela e vedere se i lavori sono conclusi". La promessa è stata mantenuta. In parte. Già, perché la strada interpoderale Ciccotonno è stata sistemata, ma ancora non asfaltata… (All’interno, le foto della Ciccotonno)

Data consegna lavori: 3 dicembre 2008. Data ultimazione lavori: 31 gennaio 2009. Così si legge sul cartello posto alla fine della strada, nei pressi dello scalo ferroviario Montaguto-Panni. Ad oggi, però, transitare per la Ciccotonno non è molto indicativo, se non si vogliono rovinare gli ammortizzatori della propria autovettura. L’alternativa alla SS90 delle Puglie è ancora di difficile percorrenza. A dicembre, le pessime condizioni della cosiddetta "Mbaccat" causarono una vibrante protesta degli autisti che trasportavano rifiuti alla discarica di Savignano. "Lo avevamo detto che era un luogo impervio per la discarica, ma non ci hanno dato ascolto. Dunque, è stata scelta come ripiego una strada interpoderale. Che ora però dovrà essere chiusa", disse all’epoca il sindaco Oreste Ciasullo. Oggi, le condizioni della Ciccotonno non sono pessime come a dicembre. Eppure, una "passata" di asfalto non farebbe male.

 GUARDA LE FOTO DELLA CICCOTONNO

2009-04-19 11:11:59

2

Commenti

comments

Lascia un commento