COM’AMMA FA? NASCE IL COMITATO PER DARE VOCE AI DISAGI DELLA VALLE DEL CERVARO


Com’amma fa? E’ la domanda che, ormai da cinque anni, ci poniamo costantemente. In questi giorni, per ovvie ragioni, ce lo chiediamo sempre più spesso. E’ imbarazzante notare come la frana abbia attirato le attenzioni di tutti, Puglia inclusa, per disagi che hanno luogo da poco tempo, mentre qui a Montaguto le cose basilari non esistono. Parliamo di sanità. Parliamo di trasporti. Parliamo di comunicazione. Parliamo di isolamento totale. Com’amma fa per andare in un ospedale senza impiegare oltre un’ora? Com’amma fa ad andare ad Ariano dopo le 14? Com’amma fa per collegarci a internet in maniera decente? Com’amma fa a muoverci senza dover cambiare pastiglie dei freni ogni due mesi? Com’amma fa per andare al lavoro, a scuola o magari a fare shopping senza esaurirci? Com’amma fa a leggere i giornali, visto che qua non arrivano? Già, com’amma fa? (CONTINUA ALL’INTERNO)

Non solo: com’anna fa quelli che abitano giù allo scalo, che da anni si vedono la frana a ridosso delle proprie abitazioni? Parliamo di Mario Perazzo e sua moglie, oppure di Barbara Scapato e i suoi figli allergici alla polvere. Com’anna fa loro? E allora, dato che la terra non possiamo muoverla, ci arroghiamo almeno il diritto di muovere diritti. E così, cercheremo di portare alla luce i disagi reali. Non soltanto di chi non può prendere il treno e da un paio di mesi è costretto a qualche cambiamento. Parleremo di chi davvero non ha voce. Di chi non ha i servizi essenziali. Non vuol essere una lagna, bensì la voce di un popolo preso in giro. Dov’è la Provincia? Siamo ad Avellino, ma sembra di essere nel deserto. Qui mancano troppe cose, non sembra di essere nel 2010. La Posta Elettronica Certificata: che Brunetta provi a realizzarla qui. Senza linea veloce, come si fa? Ecco, un paese civile, che non ha mai pensato ad atti violenti, può vivere in queste condizioni? Un paese che non ha assistenza sanitaria può andare avanti così? Un paese a prevalenza di anziani che vede un medico di base in servizio per due ore, al mattino, e una guardia medica attiva dalle 20 alle 8. L’ospedale più vicino – quello di Ariano Irpino – è a 50 chilometri. L’altro è a Foggia, ma siamo in Puglia, e dunque certe cose non si possono fare. Bene, nasce con questo spirito questo comitato per dare voce a chi, come noi, ha sempre predicato nel deserto. Non possiamo spostare la frana – non ne abbiamo le competenze, direbbero certi politici – ma qualcosa per gli abitanti NOI cercheremo di farle. Ordunque, a breve Montaguto.com lancerà un’iniziativa concreta. State con noi, per capire… com’amma fa!

Michele Pilla

2010-05-03 16:12:35

2

Commenti

comments

Lascia un commento