‘COMITATO CITTADINI DI MONTAGUTO’, DITE LA VOSTRA!


Riprendiamo il discorso relativo all’anonimo "Comitato cittadini di Montaguto" (LEGGI). Da qualche giorno è in corso, nell’articolo "Comitato cittadini di montaguto, ulteriori precisazioni" (LEGGI QUI), un vivace scambio di opinioni tra gli utenti Muttley e Fazioso. Montaguto.com ve lo propone e offre la possibilità a tutti gli utenti di dire la propria in merito. Abbiamo infatti aperto un topic nel forum (GUARDA).

La redazione di Montaguto.com intende precisare che, pur essendo il portale un quotidiano on line registrato a tutti gli effetti di legge presso il Tribunale di Ariano Irpino, si è preferito non nominare le persone menzionate nella lettera in quanto, come giustamente fa notare Fazioso, si potrebbe ledere l’individuo in oggetto e non solo, provocandone danni legalmente riconosciuti. Dunque, finché non ci saranno comunicazioni ufficiali, preferiamo evitare di dare eccessivo peso a quelle che, per ora, restano "chiacchiere da bar".
ED ECCO LO SCAMBIO DI COMMENTI
FAZIOSO 
Nella comunità montagutese questo spirito doveva essere presente anni fa (almeno 20). Oggi non ha molto senso schifare ne tanto meno affermare di voler vivere serenamente dopo anni di litigi e di dispetti, che hanno toccato "quasi" tutti. Ci siamo pubblicizzati per quel che siamo e continueremo a farlo. Forse dobbiamo ringraziare qualcuno, anche più di uno, se oggi siamo a questo punto. 
MUTTLEY 
Daccordissimo con voi, 
questo comitato non rappresenta assolutamente noi montagutesi. 
Montaguto è una comunità che non merita queste pagliacciate e soprattutto è una realtà che vorrebbe vivere serenamente e in pace con tutti gli abitanti. Siamo già in pochi, facendo così ci facciamo solo una cattivissima pubblicità e in futuro rischieremo solo di essere derisi dalle altre realtà confinanti. E’ ora di smascherare chi vuole solo creare dissidi e mettere zizzania, bisogna individuarli e far loro la pubblicità che meritano. 
Se fosse per me darei loro il foglio di via e li allontanerei da Montaguto coattivamente… 
Che vergogna, che schifo, dovremmo vivere tranquilli e invece… 
MUTTLEY 
Forse se siamo rimasti in 400 è anche colpa di questi comportamenti vigliacchi! E lo dimostra il fatto che questo fantomatico comitato non ha nè un portavoce nè tantomeno una sede o un rappresentante! 
E da quello che sento nelle lettere inviate racconta di episodi già vagliate dalla procura ed in alcuni casi già archiviati. E poi si intima, passandolo come un consiglio, ai consiglieri di dimettersi per non incorrere in presunte azioni nei loro confronti. Complimenti! non un consiglio, ma un intimidazione vera e propria, sullo stile psico mafioso… 
Complimenti… se questi sono i montagutesi… 
FAZIOSO 
Forse una diminuzione nel tempo della parte attiva (mi riferisco ai giovani) della popolazione avrebbe dovuto far porre l’attenzione a chi ha condotto il paese negli ultimi 20 anni (maggiornza, opposizione e "supervisori domestici"). Per l’intimidazione, o il consiglio, delle dimissioni è da considerare con serietà per svariati motivi. 
Non essendo a conoscenza del contenuto, in quanto non ho ne letto e ne ricevuto nulla, non posso associarmi al Vs pensiero ne per lo stile mafioso, ne per discutere dello stato delle vicende . Sicuramente è una metodologia che non conduce ad uno scontro diretto tra persone ma non per questo chi scrive sarà o saranno psicopatico/i. 
Pare che Lei conosce meglio la questione, nel caso potrebbe aggiornare anche noi? 
MUTTLEY 
sono daccordo in parte con quello che lei scrive circa il disinteressamento da parte dei giovani alle problematiche del paese, e questo sicuramente dovrebbe far pensare a chi ultimamente ha avuto la palla del gioco sui propri piedi e nn l’ha indirizzata sempre a dovere. 
per quanto concerne la vicenda in argomento, posso sicuramente dirle che ho parlato con alcuni degli interessati e ho potuto constatare che quello che viene riferito nelle lettere sono racconti sulle presunte malgestioni precedenti all’amministrazione attuale, su atti che a detta loro, sono leciti e a disposizione di qualunque autorità volesse esaminarli, considerato che sono stati sempre pubblicati e pubblicizzati come la legge vuole durante tutto il loro percorso burocratico. E comunque, come tutti, siamo in attesa di sapere notizie. 
ribadisco però che queste cose fanno danno all’immagine complessiva del paese, che non meriterebbe tutto questo, ma se gli abitanti, o alcuni, sono fatti così, allora se un domani ci dovessero guardare storti o non considerarci la colpa non possiamo darla a nessuno se non a noi stessi montagutesi. Chi è causa del suo mal, pianga se stesso. 
FAZIOSO 
Ovviamente questi comportamenti non valorizzano il paese rilevandone dei pregi e come questi anche altri episodi precedenti. Presumo che si continueremo a guardarci con i soliti volti alla montagutese, ultimamente diventati ancor più infidi, fin quando non resterà nessuno ed il paese sarà fantasma. Per la vicenda in oggetto, quindi, sono coinvolte un pò di persone in più rispetto a quello che si poteva intuire!! 
Cosa certa è quella di avere più comitati in una comunità così piccola, credo differenti, ossia quello degli scrittori e quello dei boscaioli….. 
MUTTLEY 
Infatti, le persone vengono coinvolte per questioni di 10 o 15 anni fa e viene lasciato fuori l’attuale amministrazione. 
Ma l’intimidazione di cui parlavo è rivolta invece ai consiglieri attuali affinchè rassegnino le dimissioni immediatamente, pena un loro eventuale coinvolgimento in quelle che a Montaguto vengono chiamate " l’ denunz’" 
Personalmente ritengo sia gli amministratori precedenti che quelli attuali al di sopra di ogni sospetto, come del resto gli impiegati comunali e tutti i collaboratori. Un pò meno chi in precedenza si è occupato dei vari assessorati ed è stato esautorato dal proprio esercizio per atti che sono attualmente in tribunale e sono quasi alla fine del procedimento legale. 
E mi auguro che montaguto.com ne darà notizia sia in caso di assoluzione degli imputati che in caso di condanna, anche se sono cose che in paese si sanno e si sapranno, ma è sempre meglio divulgarle. 
Il tempo poi ci dirà. 
Circa la presenza di comitati e associazioni, secondo il mio modesto parere sono ben accetti purchè si prodighino come qualcuna di queste già fà per attività sociali a favore della comunità e di chiunque voglia esserne coinvolto. E anzi sarebbe interessante trovare anche a livello istituzionale un appoggio a loro favore. E così anche per gli scrittori, perchè ogni qual volta ci sono iniziative del genere dobbiamo forzatamente essere critici? 
FAZIOSO 
Non metterei la mano sul fuoco per il comportamento assunto dalle amministrazioni precedenti ne su quella attuale. Sicuramente le questioni a cui Lei si riferisce, che sono in attesa di ardua sentenza, non potranno essere riportate sul sito (almeno spero). Non dimentichiamo che i ragazzi vengono fuori da anni sorretti solo da critiche e commenti quindi hanno conosciuto bene i personaggi montagutesi (nel bene e nel male, hanno LAVORATO con l’interesse di sollevare il morale del paese, anche se alcune impostazioni non erano delle migliori). Quindi se il gestore del sito, deciderà di rendere montaguto.com un luogo di comunicazione di parte, a prescindere da chi sarà condannato, pubblicherà qualcosa (se era il presidente del consiglio, sarebbe stato differente). Nel paese ne abbiamo avuti di COMITATI e nessuno ha pensato alla comunità, pertanto non sono meravigliato da quest’ultimo. Tenga presente che alla pubblicazione della sentenza, potrebbe venir fuori anche qualche ulteriore comitato. Non so se Lei con "Associazioni" si riferisce a qualcuna in particolare, sperò di no, altrimenti si scaldano gli animi… 
MUTTLEY 
E’ importante alle volte che associazioni (e non una in particolare) svolgano azioni a sostegno della comunità, come
quelle (e non le cito per non essere di parte) che si occupano di assistere gli anziani e i disabili a Montaguto, o che per loro organizzano in collaborazione con la parrocchia le gite ricreative che non possono far altro che giovare al morale di questi cittadini. E si potrebbero raccontare di altre iniziative. 
Inoltre, non credo che pubblicare il risultato di un procedimento legale, una volta passato in giudicato, sia reato o significhi essere di parte; sbaglio o Montaguto.com è un quotidiano on line registrato a tutti gli effetti di legge presso il Tribunale di Ariano Irpino al n. 05/2010 del 28 settembre 2010. Iscrizione al Registro Operatori della Comunicazione n. 81/2010 ? Ritengo quindi normalissimo e nella regola che i ragazzi possano se lo vogliono pubblicare qualsiasi cosa sia degna di notizia purchè supportata dai fatti. E a me sembra che sin’ora la redazione di Montaguto.com e i suoi collaboratori hanno dimostrato di essere in linea con quello che è il mestiere di giornalista e relatori locali. 
Poi, ognuno è libero di leggere, criticare e commentare, purchè lo si faccia nel pieno rispetto delle regole, ovvero della buona educazione e del rispetto per le posizioni e il lavoro altrui. Le critiche del resto verranno sempre, sia se fai sia ne non fai. 
Quindi non vedo cosa ci sia di male nell’eventuale pubblicazioni di queste notizie. Anche perchè se aspettiamo sviluppi sulla vicenda del fantomatico comitato diffamatore, non vedo quali remore si possano avere per sviluppi che invece sono alla conclusione di un reale processo. Ovvero siamo daccordo con le diffamazioni e non vogliamo leggere di sentenze vere? Mah… 
FAZIOSO 
Non ho detto di essere d’accordo con le diffamazioni ne tanto meno il contrario. Ci sono cose che potrei condividere ed altre no, in quanto non ho avuto l’opportunità di leggere personalmente cosa c’è scritto in questa comunicazione anonima. Ovviamente il sito è un luogo di informazione pubblica ed i redattori possono scrivere quello che vogliono assumendone le responsabilità. L’anonimato suscita la curiosità e tutto quello che si scrive e si legge resta inoffensivo, in quanto riferito ad anonimi. Per i fatti concreti con sentenze riferite a persone ben definite, si potrebbe ledere l’individuo in oggetto e non solo (credo che Lei lo sappia meglio di me), provocandone danni legalmente riconosciuti, anche se c’è una sentenza (la quale potrebbe essere ribaltata in appelli successivi, eccc…). Se fosse vero quello che dice Lei, Mtg.com, doveva rendere pubblico il contenuto della comunicazione fatta (tanto è basata su un fatto reale con tanto di comunicazione scritta e noto a tutti). Ha notato il n° di letture di quest’articolo nel corso dei giorni? A scrivere siamo in due ed a leggere siamo tanti ed a quanto pare ci sono curiosi e non (quelli che non leggono a caso, ma leggono). 
MUTTLEY 
Perdoni il lapsus, ho omesso la parola "divulgare" tra "daccordo con…" e "…le diffamazioni", chiedo venia, ma Lei nell’email del 7 aprile si augurava di avere ulteriori dettagli in merito alla vicenda e quindi palesemente si aspettava che la redazione pubblicasse qualcosa circa quelle che sino ad oggi sono solo diffamazioni e, legalmente, su quelle qualcuna delle persone coinvolte potrebbe prendere posizione a livello giudiziario. Per quanto concerne l’eventuale pubblicazioni di sentenze, siano esse di primo, secondo o terzo grado, se vengono emesse e quindi pubblicate negli atti del tribunale, una volta trascritti, sono dipsonibili al pubblico e a qualsiasi cittadino voglia do*****entarsi; compresa la stampa che può pubblicare lecitamente la cosa, lo contemplano il codice di procedura penale e quello civile. A tal proposito se così non fosse i processi sarebbero svolti rigorosamente in gran segreto… 
Detto questo, aggiungo che leggere può far comodo a tutti, prendere una posizione un pò meno, e qui si può notare la differenza tra chi effettivamente vuole coinvolgersi nella vita del paese, come probabilmente facciamo Lei ed io (che mi trovo vicino Corleone (PA) ), e altri che vivono a Montaguto ma che lasciano che la barca va finchè va e se va… 
FAZIOSO 
Non mi aspettavo, dalla radezione, info testuali della comunicazione anonima (o prese di posizione), ma solo degli aggiornamenti su come i concittadini affrontano quest’argomento in paese. Tutto ciò per invitare qualcuno a lasciare commenti sull’argomento o quanto meno ad inserirsi nella Ns discussione, che presto si traducerà in monologhi personali. Da quest’argomento si potrebbe discutere seriamente, sul Forum del sito, sui pro ed i contro, su cosa si potrebbe fare e chi è nelle condizioni di farlo, ecc. Come abbiam capito, c’è qualcuno che segue ma non scrive. In attesa di barcaioli che si attivano, la ringrazio per la delucidazione sugli atti giudiziari ed alla prossima… 
p.s: Cmq è più aggiornato Lei dalla Sicilia che non io dal posto…. 
MUTTLEY 
Come ha potuto notare anche Lei, prendere una posizione chiara, limpida, precisa e tranquilla a Montaguto non rientra nella normalità delle cose. 
E’ facile nascondersi dietro l’anonimato e non affrontare le questioni di petto e a testa alta (se poi non si hanno scheletri nell’armadio); oppure urla ai quattro venti tutto quello che si può alla rinfusa senza fili conduttori; non si discute invece a cuore aperto e con gesso quello che invece potrebbe essere fatto per risollevare un paesino sempre più spento: di questo allora non si deve incolpare per forza chi governa, ma soprattutto noi stessi; siamo noi infatti che facciamo e disfiamo a nostro piacimento tutto, siamo noi che formiano quelle comunità che poi non sappiamo sostenere. 
I ragazzi di montaguto.com hanno fatto un lavoro encomiabile attivando questo servizio, magari ce ne fossero altri di progetti innovativi che vengano dai paesani. 
In periodi come questi, dove si taglia su tutto e dove si perde di tutto, ci si dovrebbe unire e non dividere, e a Montaguto avviene solo la seconda cosa. 
E come dice Lei, alla fine ci ritroviamo in due a discernere su questioni dove sarebbe importante saperne di opinioni, di chi vive sul posto la quotidianetà del paese. 
Questo vale anche e soprattutto per tutte quelle situazioni che la redazione ha rappresentato in questi 5 anni di pregevole attività. Si sappia che A pignata vaddata non vugghi mai…

2011-04-15 16:01:48

0

Commenti

comments

Lascia un commento