COMUNITA’ MONTANA, PATATA BOLLENTE PER LE ASSUNZIONI


Ancora incertezza per i 227 operai a tempo determinato  della Comunità Montana. Dopo molte esitazioni, la Regione Campania aveva sbloccato le assunzioni in esame.  Un vero sospiro di sollievo per intere famiglie che vivono in situazione di instabilità economica. Eppure tutto è ancora in discussione. Nella mattinata di ieri una comunicazione dell’Ente presieduto da Ciasullo viene inviata ai Comuni interessati alle assunzioni.

Nella stessa si ribadisce che è stata premura della Comunità Montana richiedere l’avviamento del personale forestale ai Centri per l’impiego di Grottaminarda ed Ariano Irpino. Si informa pertanto che il turn-over prevede un decorso che va dal 1 luglio al 28 ottobre di quest’anno per un totale di 102 giornate lavorative, ma che lo stesso è sottoposto ad una sola condizione, il nulla osta da parte dei centri per l’Impiego prima menzionati con conseguente avviso di reclutamento da parte degli stessi. Più tardi avverrà tutto questo e maggiormente slitteranno le assunzioni. Ricordiamo che lo scorso anno si cominciò a lavorare a maggio. Dipende tutto in pratica dal rilascio dei nulla osta a cui poi dovrà seguire la comunicazione di disponibilità degli aspiranti lavoratori presso i CCPPII che a loro volta si occuperanno di redigere una graduatoria per le assunzioni. Sembra ovvio quindi che il 1 luglio, ormai alle porte, resti semplicemente una data utopica e difficilmente realizzabile per l’inizio del rapporto lavorativo.  Ancora una volta quindi preoccupazione per moltissimi precari e ancora una volta c’è chi non lo capisce.

Monica De Mita

2011-06-28 17:36:32

1

Commenti

comments

Lascia un commento