CONSIGLIO COMUNALE OK, ECCO GLI ASSESSORI


Approvata all’unanimità. La nuova giunta Andreano ha ufficialmente iniziato il suo mandato quinquennale. Alle ore 18.40 di giovedì, presso l’ufficio del sindaco al Comune, si è chiuso ufficialmente il primo consiglio della nuova amministrazione. Cominciata alle 18.15, l’assemblea ha dovuto approvare i cinque punti proposti dal primo cittadino: il primo, prevedeva la convalida dell’elezione di sindaco e giunta. Gli undici consiglieri presenti (era assente il solo Teobaldo Schiavone) hanno accettato all’unanimità.

Come pure gli altri cinque punti. Qualche minuto dopo, Giuseppe Andreano ha pronunciato il giuramento, dopodiché si è passati alla terza questione all’ordine del giorno: la nomina degli assessori. Sono quattro: Pietro Giuseppe Cifaldi, cui spetta anche la carica di vice-sindaco, Fiorella De Michele, Orazio Anzivino e Gerardo Michele Iagulli. "Le nomine sono state effettuate in base all’impegno che ciascuno riuscirà a profondere – ha detto a margine Andreano -. Le deleghe saranno comunicate più avanti, perché ve ne saranno alcune anche per i consiglieri". Lascia la sua carica da assessore il consigliere Laura Bruno, che non ha dato la propria disponibilità per problemi personali. Farà comunque parte del consiglio. Il quarto punto corrisponde all’approvazione, sempre unanime, delle linee programmatiche, ovvero il programma elettorale. A Mimmo Ricci, che chiedeva qualche chiarimento sull’istituenda Commissione Cittadina, il sindaco ha risposto: "E’ una delle cose più importanti. Non è stata ancora costituita, ma sarà la prima cosa sulla quale lavoreremo". Quinto e ultimo punto: la commissione elettorale. Eletti a scrutinio segreto tre membri titolari (Bruno Laura, 4 voti; Frisoli Carmine e Schiavone Teobaldo, 3 preferenze) e tre supplenti (Mascolo Silvio e Anzivino Orazio, 3 voti, e De Michele Fiorella, 2). Approvata in pieno anche l’esecutività immediata di quest’ultima. A margine, le parole del vice-sindaco Pietro Giuseppe Cifaldi, che ha ringraziato gli elettori e il sindaco: "Il quorum ha sconfitto tutte quelle persone che si battevano per il non voto, auspicando l’arrivo del commissario. Alle urne si è espresso l’80% della popolazione effettivamente in grado di votare. Quest’accordo rappresenta una sorta di pacificazione tra i cittadini". Chiuso il consiglio, tutti via a festeggiare: un buffet ricco di dolci ha accompagnato il beneaugurante brindisi alla presenza di una cinquantina di montagutesi. Che sia davvero foriero di buoni auspici…

 LE TUE RICHIESTE AL SINDACO

2009-06-17 21:53:01

4

Commenti

comments

Lascia un commento