COSI CANTAVA NAPOLI, MARIO SALVATORE IN PIAZZA


Il maestro Mario Salvatore protagonista per la prima volta anche nella valle del Cervaro. L’artista foggiano sarà infatti in concerto in Largo Fiera, a Montaguto, stasera, con il suo bagaglio artistico fatto di canzone classica napoletana. Ed è proprio sul repertorio che il maestro specifica: "Quella classica. Purtroppo, al giorno d’oggi è d’obbligo precisare. Se si parla di musica napoletana, c’è il grande rischio di commettere un errore. La musica classica napoletana è tutt’altra cosa di quella che circola da un bel pezzo a questa parte.

 GUARDA LE FOTO DEL CONCERTO

Di artisti del calibro di Murolo, Nardella, Nicolardi e Sergio Bruni purtroppo non ce ne sono più”. Un’appuntamento, dunque, per gli amanti della musica partenopea che vede la partecipazione di un grande interprete, reduce, peraltro, dalle tourneè nel New Jersey e in Finlandia. “Sono state esperienze importanti, oltre che proficue. – ricorda a tal proposito Salvatore – Basti pensare che ad Helsinki, alla fine del concerto, uno degli spettatori, un italiano impiegato presso l’ambasciata, mi si avvicinò e mi chiese ‘Mmiezz ‘o grano’. Fu una grande soddisfazione sapere che anche una canzone non molto conosciuta, fosse invece nota in Finlandia”. Successi non solo all’estero, ma anche in madrepatria per l’interprete, che ha cantato ad Ischia in occasione dell’anniversario per la morte di Sergio Bruni. Una serata particolare, con ancora vive le emozioni provate, come traspare dai frammenti di memoria: "“Qualcuno mi disse: ormai sei rimasto solo. Sono morti tutti, ora porti tu la napoletanità nel mondo"! ‘Così cantava Napoli’, questo il nome dello spettacolo musical-culturale proposto, che partirà intorno alle 21.00.

2007-08-05 03:05:17

3

Commenti

comments

Lascia un commento