CUSANO: ‘A BREVE LA SS90 SARA’ RIAPERTA’


“Ho parlato con la Struttura del Sottosegretariato di Stato e con l’Ingegner Murolo dell’Anas che hanno garantito per domattina (questa mattina, ndr) lo sgombero della carreggiata dai circa dieci metri cubi di terreno che l’hanno invasa e quindi il ripristino della viabilità". Così l’assessore alla viabilità del Comune di Ariano Irpino, Gino Cusano, vicario provinciale del Pdl, è intervenuto sul caso della nuova chiusura della Strada Statale 90 "delle Puglie"…

A causa delle abbondanti piogge abbattutesi sulla Campania, infatti, il personale dell’ANAS ha disposto la chiusura dell’arteria nel tratto interessato dalla frana di Montaguto. Conseguenza il traffico veicolare è stato dirottato lungo itinerari alternativi. La Ciccotonno, per capirci. Sul posto (come ci informa la nostra infaticabile corrispondente Monica De Mita) dal lato opposto al semaforo del bivio di Montaguto vi sono alcuni mezzi fermi della Tre Erre, la ditta di Ariano che ha realizzato i lavori a gennaio. Presenti pure i carabinieri della compagnia di Greci, che smistano il traffico veicolare verso la Ciccotonno. Dunque, sono bastati due giorni di pioggia perché accadesse.
“La nuova chiusura della Statale 90 a Montaguto, riapre una vicenda che sfiora il paradossale e che rischia di mettere in ridicolo l’intera Provincia di Avellino – attacca Cusano -. E’ veramente inconcepibile che a distanza di tanti anni dal movimento franoso si viva ancora una situazione di emergenza e precarietà. Tanti fondi spesi solo per interventi tampone senza che nulla di decisivo sia stato nemmeno immaginato. E’ necessario andare fino in fondo e dare soluzione con un progetto definitivo alla Frana. Con l’Onorevole Milanese abbiamo intenzione di interessare direttamente il Consiglio dei Ministri della situazione. La chiusura della 90 significa un grosso danno all’economia dell’intero arianese, sono già tante le attività commerciali lungo la statale che hanno chiuso. La parziale apertura sulla bretella con il semaforo che lascia circolare le auto a senso alternato non è certo una soluzione. Stiamo parlando dell’unica via di collegamento tra l’Irpinia e la Puglia. Questa è una vicenda che ha dello scandaloso”.
Già qualche giorno fa, Monica ci aveva informato che la frana aveva ripreso a marciare. Complice anche il movimento d’acqua all’interno, una parte della terra, dal lato del semaforo più lontano rispetto al bivio di Montaguto, aveva iniziato a venir giù, arrivando a ridosso del reticolato. Un tecnico della Tre Erre, la ditta di Ariano incaricata dei lavori, comunicava la situazione ai superiori.
Intanto, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un nuovo allerta meteo che integra ed estende quello di ieri: per domani gli esperti prevedono temporali che localmente saranno di forte intensità sulle regioni centrali adriatiche e su quelle meridionali. Fenomeni che potranno essere accompagnati da grandinate, venti forti e fulmini.

2009-06-02 14:10:54

3

Commenti

comments

Lascia un commento