“Daunia DigEATale. Il valore delle radici”. Sabato 13 agosto ad Accadia la memoria incontra il futuro


Sabato 13 agosto dalle ore 9 si darà il via alla I edizione di “Daunia DigEATale. Il valore delle radici,” evento di promozione culturale e turistica relativo ai Monti Dauni, organizzato dall’Associazione Etra 3.0-Events & Multimedia Design.

Cornice dell’evento lo splendido scenario del Rione Fossi, antico insediamento urbano di Accadia, incantevole borgo immerso tra verdeggianti colline, oasi naturali e innumerevoli sorgenti d’acqua, caratteristica peculiare di questa terra.

La Daunia, cuore verde della Puglia, posizionata tra Campania, Molise, Basilicata, è un territorio ricco di boschi lussureggianti, distese sconfinate e dolci pendii e comprende trenta comuni, molti tra i borghi più belli d’Italia, testimoni di una storia millenaria, in cui è ancora possibile assaporare la genuinità di cibi preparati secondo antiche tradizioni e godere dei tanti prodotti di eccellenza che rendono l’intera regione nota nel mondo.

Riscoprire questi luoghi a torto dimenticati e riscoprirne l’unicità è l’obiettivo di “Daunia DigEATale”.

Traid d’union tra tradizione e modernità, in questa I edizione di “Daunia DigEATale” è il cibo, eccellenza di tutto il territorio dei Monti Dauni” spiegano le fondatrici dell’Associazione Etra 3.0, Luisa BaianoAnnalisa d’Inverno e Adriana Ruggiano, giovani exhibition designer e storyteller. “Un racconto rivolto al linguaggio della modernità, senza mai dimenticare il valore delle nostre radici. Ricostruire l’identità di un luogo significa ricostruire l’identità delle persone che sono ad esso legate. Per far ciò è necessario un processo a ritroso, di riconquista del passato che risulti funzionale alla nostra presa di coscienza”.

Il progetto, in una prospettiva di lungo periodo, vuole puntare all’incremento turistico del  territorio. Un turismo culturale e ambientale mirato soprattutto alla riscoperta di tradizioni e luoghi abbandonati che meritano di sopravvivere. “Bisogna narrare questi luoghi in modo nuovo, attraverso le nuove tecnologie. L’exhibition design, i linguaggi della modernità, lo storytelling digitale garantiscono oggi la conoscenza e la fruizione del patrimonio culturale ed artistico in maniera alternativa, più vicina ai gusti, alle abitudini e alle preferenze delle nuove generazioni”, sottolineano le organizzatrici.

L’arte sarà protagonista principale in vari modi in questo evento: una mostra fotograficaun’estemporanea di street art, il video mappingsull’antica Torre dell’Orologio e una stanza immersiva. Un linguaggio universale e moderno che punta alla valorizzazione del patrimonio artistico e alla promozione turistica del territorio relativo ai Monti Dauni. A questo si aggiungerà un percorso enogastronomico di vendita e promozione delle tante eccellenze del territorio, offrendo così la possibilità a ogni visitatore di scoprire e degustare i piatti della tradizione.

“Un connubio perfetto tra memorie e futuro, tutto dedicato alle tradizioni della nostra terra” sottolinea il sindaco di Accadia Pasquale Murgante.

In collaborazione con l’ATS -Confederazione Artigiani Foggia e il CE.SE.VO.CA.- Centro Studi e Volontariato di Capitanata, sarà allestita presso il Rione Fossi una mostra tutta dedicata all’alimento universale per eccellenza “Pane seme di vita”. Base della nostra cultura e tradizione, esso non è mai solo funzionale al nutrimento, ma è anche un oggetto d’arte, nel quale i panificatori riversano la propria fantasia, creatività e abilità manuale, nel rispetto delle proprie tradizioni.

In mattinata, dalle ore 9, sarà possibile cimentarsi in un percorso di trekking presso il Bosco Paduli di Accadia, a cura dell’Associazione “Verde Mediterraneo passeggiare a cavallo grazie alla collaborazione del Maneggio “La Loggia”. Ai partecipanti verrà poi offerto un brunch nell’oasi naturale, avendo così la possibilità di assaporare, in anteprima, alcuni dei migliori prodotti tipici locali.

Dalle ore 18 si darà il via alla manifestazione: la memoria incontrerà il futuro. Il Rione Fossi di Accadia diventerà la location di questo percorso immersivo alla riscoperta delle radici, in  un viaggio che punta a coinvolgere tutti i sensi.

» APRI LA LOCANDINA IN HD

» APRI IL PROGRAMMA IN HD

Commenti

comments

Lascia un commento