DISCARICA, LA PROTESTA DI SAVIGNANO


Savignano – Clima teso a Savignano. L’emergenza rifiuti e la decisione di dislocare la discarica irpina in contrada Ischia continua ad alimentare l’apprensione della cittadinanza, che si prepara all’incontro pubblico di oggi 21 maggio. Una manifestazione indetta dal Comune guidato da Oreste Ciasullo, in collaborazione con il Coordinamento dei Piccoli Comuni, con lo scopo di disincentivare la scelta fatta, che si terrà presso l’Auditorium Comunale alle ore 17.00.

Molteplici le leve attraverso le quali cittadini ed amministratori proveranno a far valere le loro ragioni, affinchè venga identificato in un’altra sede il sito per il trattamento dei rifiuti. Il Comune, infatti, ha già intrapreso le vie legali per verificare l’eventuale incostituzionalità della decisione e conseguente annullamento. Ed intanto si torna a parlare dell’affiliazione alla Regione Puglia ed alla Provincia di Foggia. Una possibilità di cui si era largamente discusso nei mesi passati, e che aveva visto gli abitanti di Savignano ad un passo dal referendum per il trasferimento territoriale. Tra gli argomenti, ancora, che verranno portati all’attenzione pubblica, quello della conformazione morfologica della zona. In particolare il rischio frane, un fenomeno diffuso nell’area, che potrebbe concorrere a rendere poco sicura la sede definita dal Commissario Guido Bertolaso. Cittadinanza unita e compatta contro la discarica, dunque, e pronta a scendere in campo. Un problema vecchio quello della individuazione di questo sito che ha, da subito, visto la forte opposizione di istituzioni e collettività locale e che contribuisce a tenere alto l’allarme sull’emergenza preminente di tutta la regione.

2007-05-21 12:03:55

2

Commenti

comments

Lascia un commento