DOMANI CONFERENZA PER LA FRANA


Si svolgerà giovedì mattina una conferenza dei servizi sul campo per individuare i siti idonei dove stoccare il materiale terroso da rimuovere sulla statale 90 delle Puglie. Alla riunione parteciperanno tutti gli enti preposti alla sorveglianza e alla tutela del territorio. Ci saranno l’autorità di bacino, la comunità montana, la forestale, il genio civile ed il commissariato di governo, per arrivare finalmente ad una decisione comune sul sito di stoccaggio, superando i veti incrociati che finora hanno impedito lo spostamento del materiale.

Già allo stato attuale è a disposizione un suolo delle Ferrovie sul quale la conferenza dovrebbe decidere per l’idoneità. Sono al vaglio anche altri siti ma i tecnici devono aggirare l’ostacolo che è rappresentato dal fiume, in quanto i potenziali siti di stoccaggio sono tutte aree a ridosso di quella fluviale. In ogni caso, l’orientamento del commissario di governo è di stoccare il materiale nei punti il più possibile vicini a quelli della frana per limitera il costo dei trasporti. La decisione è stata presa durante il summit tenuto ieri mattina in prefettura. Sul fronte dei lavori le imprese appaltatrici probabilmente già nella giornata di oggi procederanno ai lavori di drenaggio e canalizzazione delle acque a monte del materiale da rimuovere.
In queste ore si sta anche valutando l’ipotesi di abbattere un fabbricato a ridosso della statale per consentire la riapertura in sicurezza della bretella che aggira il corpo di frana. Non ci dovrebbero essere veti da parte dei proprietari che sembrano disponibili all’abbattimento. Allo stato attuale resta da definire l’indennizzo economico.

Corriereirpinia.it

2007-04-04 17:52:23

0

Commenti

comments

Lascia un commento