Due anni fa Savignano festeggiava il 30esimo anniversario del gemellaggio con Savigneux


Due anni fa a Savignano Irpino si tenevano i festeggiamenti per il 30esimo anniversario del gemellaggio con il comune francese di Savigneaux. Un’occasione, recitava la locandina dell’evento, per evidenziare il ruolo fondamentale delle città e dei cittadini nella costruzione di un’Europa più consapevole delle proprie radici comuni e dell’importanza del confronto per crescere insieme.

Una delegazione proveniente dalla Francia fu accolta per celebrare l’iniziativa che da trent’anni vede legate le due realtà. Un’unione che prende spunto dal nome delle due cittadine e che si consolida di anno in anno grazie al legame che gli amministratori hanno voluto fortificare con una serie di iniziative, che hanno portato nel tempo alla scoperta di numerosi di punti di incontro.

A dare il via alle celebrazioni a Savignano Irpino la cerimonia nell’auditorium comunale con la partecipazione dei piccoli alunni dell’Istituto comprensivo ‘Don Milani’, che con musica e parole hanno sorpreso ed emozionato gli ospiti stranieri. A fare gli onori di casa il sindaco di Savignano, Fabio Della Marra Scarpone che ha ricordato l’importanza di conservare il legame instaurato ormai da trent’anni. Presente, inoltre, anche una delle delegazione della cittadina tedesca di Essenbach, gemellata con il comune di Savignano Irpino.

L’occasione, infatti, si proponeva di celebrare il “ruolo delle città e dei cittadini nella costruzione di un’Europa più consapevole delle proprie radici comuni e dell’importanza del confronto per crescere insieme”. Confronto che non è mancato a Savignano Irpino dove la giornata è proseguita con un ricco programma di eventi tra escursioni e importanti momenti di confronto all’insegna delle eccellenze enogastronomiche del territorio grazie anche alla sagra delle orecchiette. Insomma tutto è stato predisposto per consentire ai delegati francesi e tedeschi di conoscere al meglio le caratteristiche del comune irpino. Dalla cultura ai prodotti tipici, dunque, nulla è stato lasciato al caso.

Un programma particolarmente apprezzato dalle due delegazioni di Savigneux e Essenbach che del piccolo comune irpino hanno sottolineato la grande ospitalità e disponibilità dei sui cittadini. E così mentre il mondo si interroga sul ruolo dell’Europa, con i suoi limiti e le sue incertezze, nell’entroterra campano piccoli comuni ci consegnano uno spaccato di vita cittadina dall’aspetto bucolico ma dal respiro internazionale.

Al link in basso, la splendida galleria fotografica realizzata dal fotografo Antonello Granato.

» CLICCA QUI PER LE FOTO

 

» SERVIZIO DI OTTOCHANNEL

Commenti

comments

Lascia un commento