E A MONTAGUTO CONTINUANO A NON PASSARE AUTOBUS DOPO LE ORE 15.00…


Ci risiamo. A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca. Ancora una volta, per il secondo giorno consecutivo, l’Air ha deciso che Montaguto è un paese di serie Z. Nonostante la riapertura della SS90, gli autobus diretti nella Valle del Cervaro transitano per la Ciccotonno, come se nulla fosse accaduto. Ancora una volta, i pendolari costretti a recarsi ad Ariano per lavoro devono percorrere il vecchio tragitto, con notevoli perdite di tempo e il rischio di far tardi. Abbiamo contattato l’azienda, che ci ha confermato che gli unici autobus a transitare sulla SS90 sono quelli diretti a Foggia. Ma non è neanche tanto questo, il problema: Montaguto è infatti l’unico paese a non aver diritto a una corsa pomeridiana dopo le 15…

 LEGGI L’ARTICOLO DEL 21 MAGGIO

"Non possiamo ritirarci a casa, se restiamo fuori un po’ di più", spiegano i pendolari, infuriati e stufi di questa situazione. Greci e Savignano, invece, godono eccome di una corsa pomeridiana. E allora, perché non ‘prolungare’ la corsa di Savignano delle 18.35 fino a Montaguto? Oltre al danno, poi, vi è pure la beffa: 41 euro, infatti, è il costo dell’abbonamento. Soldi tra l’altro anche male impiegati: troppe volte, infatti, i ‘bestioni blu’ sono stati costretti a fermarsi a causa di guasti. Dov’è il rispetto per chi paga un costo anche molto elevato? Perché pagare per un servizio scadente e, oltretutto, difettoso? Qui si tratta di trasporto pubblico. E allora lanciamo un appello all’assessore provinciale, Generoso Cusano, perché si faccia carico di questa situazione oltremodo incresciosa. E’ vero che a Montaguto siamo rimasti in pochi, e che può capitare che le corse siano vuote. Ma non è giusto che si debba pagare come gli altri pur usufruendo di un servizio che vale meno della metà.

Michele Pilla

2010-07-13 09:25:05

0

Commenti

comments

Lascia un commento