ECLISSI DI LUNA, QUESTA SERA APPUNTAMENTO A MIRABELLA!


Questa sera sarà possibile osservare una straordinaria eclissi totale di Luna, la più “buia” degli ultimi quaranta anni. Proprio per questo, Emanuele Marrone, presidente dell’associazione astrofili M13 di Montaguto, ha invita tutta la cittadinanza non più alla fontana di Montaguto ma a Mirabella Eclano, sempre alle 20, precisamente agli scavi di Aeclanum, al Passo di Mirabella.

Lo spostamento è dovuto alla fusione, proprio per l’appuntamento di questa sera, dell’Associazione astrofili M13 con quella di Bonito. “Sarà l’occasione giusta per scambi di opinioni – ha detto il presidente Emanuele Marrone -. Mi raccomando, partecipate numerosi e portate amici e parenti. Mi auguro che i montagutesi partecipino. E’ un evento eccezionale e sarei felice di condividerlo con tutto il paese”.
Con i potenti mezzi di cui dispone consentirà a tutti coloro che vorranno di vedere il fenomeno in modo scientifico. Ricordiamo che gli scavi Aeclanum si trovano 400 metri dopo l’incrocio di Mirabella Eclano.
L’evento sarà osservabile, salvo condizioni meteo favorevoli, subito dopo il tramonto, quando la Luna sorgerà già in fase di ombra, in un cielo ancora rischiarato dal crepuscolo. L’eclissi totale inizierà alle 21:22 e si protrarrà per ben cento minuti, fino alle 23.02; la Luna uscirà completamente dall’ombra due minuti dopo la mezzanotte. Durante la fase di eclissi totale la Luna apparirà di un colore rosso cupo rameico fino al rosso arancio, passando per altre tonalità fra le quali il bruno e l’azzurro – verde scuro: questi colori dipendono essenzialmente dal fenomeno della rifrazione della luce e dal cromatismo riflesso dalla Terra. Il fenomeno è pienamente osservabile ad occhio nudo, anche se un piccolo binocolo potrebbe far meglio apprezzare i colori della Luna. Durante la medesima serata, inoltre, sarà possibile osservare due passaggi visibili della Stazione Spaziale Internazionale, di cui il primo, alle 21:14, con magnitudine -3,7.

2011-06-14 02:12:55

2

Commenti

comments

Lascia un commento