Elezioni amministrative, si vota il 5 giugno?


Non c’è ancora l’ufficialità ma qualcosa sta trapelando. La data sarà resa nota nel corso di questa settimana con un decreto del ministro dell’Interno anche perché, secondo la normativa vigente, c’è tempo solo fino al prossimo 11 aprile per decidere. Per legge, le elezioni amministrative si devono tenere in una domenica compresa tra il 15 aprile e il 15 giugno. Sembra però che si andrà al voto domenica 5 giugno, e Montaguto è uno dei 31 comuni della provincia di Avellino interessati al voto: dal 12 gennaio, infatti, dopo le dimissioni del sindaco Vincenzo Iovino, si è insediato il commissario prefettizio Giovanni Damiani (CLICCA QUI E VEDI IL VIDEO DI CANALE 58)

In Campania i cittadini di Salerno, Napoli, Caserta e Benevento sceglieranno il loro nuovo sindaco.

Sono oltre 1300 i comuni chiamati al voto nella tornata di giugno: di questi, 7 sono capoluoghi di regione (Bologna, Cagliari, Milano, Napoli, Roma, Torino e Trieste) e 26 comuni capoluogo di provincia. In Trentino Alto-Adige, Regione a Statuto speciale, le elezioni sono state indette per l’8 maggio.

IN PROVINCIA DI AVELLINO – Non si vota nella città capoluogo irpina ma saranno Aiello del Sabato, Avella, Calabritto, Frigento, Guardia Lombardi, Lacedonia, Luogosano, Lioni, Manocalzati, Montaguto, Montefalcione, Monteforte Irpino, Montefredane, Monteverde, Ospedaletto d’Alpinolo, Pago del Vallo di Lauro, Petruro Irpino, Pietrastornina, Roccabascerana, San Martino Valle Caudina, Sant’Angelo a Scala, Sant’Angelo all’Esca, Rotondi, Scampitella, Senerchia, Serino, Sperone, Sturno, Teora, Torella dei Lombardi e Villamaina i 31 Comuni, quasi 90mila cittadini della provincia di Avellino (circa un quinto della popolazione residente in Irpinia) chiamati al voto per il rinnovo delle consiliature comunali nella prossima primavera.

Commenti

comments

Lascia un commento