ELEZIONI, IL QUORUM E IL COMMISSARIAMENTO


Elezioni, giochi già chiusi? Assolutamente no. Anzi. Una sola lista in campo, è vero, ma rispetto alla scorsa tornata elettorale, l’attuale candidato sindaco Giuseppe Andreano avrà un problema diverso: il raggiungimento del quorum. In sostanza, corrisponde al "numero legale". La coalizione “Uniti e solidali per il Progresso”, infatti, dovrà raggiungere il 50% più uno degli aventi diritto al voto. Qualora il quorum non venisse raggiunto, la votazione non avrebbe effetto e non cambierebbe lo status quo. Quindi, tutti coloro che sono a favore del mantenimento dello status quo e contro il cambiamento proposto nella votazione, hanno la possibilità di attuare una strategia ostruzionistica, detta anche sabotaggio del quorum, consistente nel non partecipare, e nell’invitare altri a non prendere parte, al voto. Cosa che sembra stia già accadendo in paese. Lungi da noi l’idea di fare propaganda politica, vogliamo qui spiegare cosa può succedere nel caso in cui Giuseppe Andreano non dovesse raggiungere il quorum…

Ebbene, qualora si verificasse una situazione simile, si andrà al commissariamento. La Prefettura di Avellino sarà chiamata a nominare un commissario, che potrà sbrigare soltanto l’ordinaria amministrazione, ovvero atti cui il Comune deve adempiere obbligatoriamente, ad esempio, la raccolta dell’immondizia, o deliberazioni della giunta già assunte. Atti, dunque, che non implichino decisioni discrezionali o scelte politiche. Tutto il resto, invece, non potrà farlo. Tutto questo, finché non vi sarà una nuova tornata elettorale, nell’arco di sei mesi o un anno. Dunque, col Commissario, ovviamente esterno, tante cose andrebbero riviste. Proprio per questo motivo, invitiamo la popolazione tutta ad andare a votare. Certo, la mancanza della possibilità di scelta rende tutto più difficile. Ma anche il commissariamento potrebbe non avere effetti benefici.


Sindaco uscente: Giuseppe Andreano – Numero abitanti: 588 – Numero elettori: 477


"Nella nostra coalizione – ha spiegato Andreano al quotidiano Ottopagine – ci sono cinque conferme, quattro più una della lista avversaria, e il resto sono persone nuove". Rispetto al doversi confrontare con il quorum Andreano ha affermato: "Anche quella è un’incognita non si può essere certi di nulla ma sono ottimista. Per quanto riguarda il programma, molto si basa sulle opere pubbliche in progetto, anche già finanziate. Le vorrei portare a compimento. E’ il momento di realizzare. E’ soprattutto questo che mi ha fatto decidere di tornare a candidarmi, portare a termine quanto cominciato".
Secondo il quotidiano irpino, sabato mattina Angela Restieri si è presentata in municipio con la sua lista in rosa, ma all’ultimo momento lei e la sua squadra hanno avuto un ripensamento e hanno deciso di non scendere più in campo.

2009-05-11 13:18:44

8

Commenti

comments

Lascia un commento