Festa dei 60 anni, i ringraziamenti di Minguccio dal Canada: «Ecco come mi sono sentito…»


Riceviamo e pubblichiamo una bellissima lettera dell’amico Minguccio Del Core, lu mundautes luntan, da Toronto (Canada), in merito alla festa dei coscritti, i 60enni montagutesi, tenutasi a Montaguto il 13 agosto 2016.

Ecco come mi sono sentito il giorno della festa dei 60 anni.

42 anni sono un tempo lunghissimo ma posso sentirlo come fosse ieri. Il mio vecchio amico Peppino Anzivino lo ha fatto il 24 ottobre 1974

Circa sei mesi fa, mi chiamò dicendomi che stava cercando di organizzare una riunione di ragazzi e ragazze del 1956. Il mio cuore è andato verso un posto special… lui in realtà mi ha chiamato per chiedermi se potessi o volessi partecipare. La mia risposta è stata semplicemente una: certo, ci sarò! Ma mentre il tempo passava giorno dopo giorno qualcosa successe, e non ero così tranquillo a lasciare la mia famiglia per soddisfare un mio desiderio. La decisione era facile da prendere: la famiglia sarebbe venuta per prima.

Mentre il momento si avvicinava sempre più alla famosa data del 13 agosto, la mia mente si meravigliava ogni giorno e spesso ogni minuto. Non sapevo chi sarebbe andato ma sapevo che che sarei voluto essere lì con chi ci sarebbe stato.

Essere lontano per così tanto tempo è quasi una medicina che ti aiuta con facilità a dimenticare ed è stato così per 34 anni. Poi Montaguto.com è entrato nella mia vita e tutto il resto è storia. Quanto per la prima volta ho lasciato il mio nido è stato molto dura per I primi mesi. Mimmo Ricco fu l’unica persona che realmente mi aiutò e a oggi ancora non so perché. Grazie, Mimmo. Poi il tempo è passato e la vita è andata Avanti nonostante tutto.

E poi il 13 agosto è arrivato… I miei amici Peppin lu Scienziat e Michele Pilla mi hanno toccata l’anima come non è mai successo. Non è facile esprimere questi sentimenti che non conosco.

Sono ansioso di vedere chi ci sarà. Di chi mi ricorderò. Chi sentirò più vicino. Cosa dirò. Cosa esprimerò a loro? Riderò o piangerò?

Ricordavo, e mi sono sentito come non mi sono mai sentito. Ho detto tanto ma in realtà non ho detto molto. Ho cercato di parlare solo montagutese ma qualche parola inglese è sgusciata fuori. Sì, ho pianto un po’ e ho anche riso nel profondo, come puoi non farlo se c’è Maddalena? Mngucc Lu Mont, Maddalen, Carolina, Peppin, Leoncin, Angelo, Annamaria and Consiglia, come posso ringraziarvi? Il mio cuore sta ancora battendo a 100 miglia all’ora solo per pensare a tutto ciò. Peppin er gruoss quann stemm anziem ma quest vot l’ha fatt verament. Si verament nu scienzat… T voglij ben.

Voglio cogliere questa opportunità per ringraziare anche Michele Pilla e Montaguto.com per avermi fatto vivere queste nuove esperienze e questi ricordi da montagutese.

Mi mancate così tanto… non ho le parole adatte… Grazie ancora e ancora…

Coscritti 4

» ENGLISH VERSION

This is how I felt the day of the feast of the 60th.

42 years is a long, long time but, it could feel like yesterday. My old dear friend Peppino Anzivino has made October 24, 1974 feel like yesterday again. About six months or so, he called me and said that he was trying to organize a reunion of the 1956 boys and girls……my heart was moved to a special place….he actually called me to ask if I could or would participate. My answer was an easy one: yes I will be there. But as time moves on everyday something happened and I was not comfortable to leave my family behind to satisfy my soul. The decision was easy to make: family will always be first.

As time drew closer and closer to the famous date of August 13, my mind was wondering everyday and sometime every minute. I did not know who would attend but I wished to be there among the once that would be there.

Being away for so long is almost an easy medicine to make you forget and,  it did for about 34 years. Then montaguto.com walked into my life and everything else is history. When I first left my nest it was very hard for the first few months. Mimmo Ricci was the one person that really supported me and to this day I still don’t know why. Thank you Mimmo. Then time moves on and life becomes what it is.

And then August 13th comes….My dear friend Peppin Lu Scienzat and Michele Pilla move my soul like no other time. It not easy to express those feelings that even I don’t know what they are.

I am so anxious to see who will be there. Will I remember them? Will I feel comfortable?  What do I say? How do I express myself to them? Will I laugh or cry?

I did remember them, I felt like I never left. I said so much but I really didn’t say much. I tried to speak only in motagutese but some English words slipped in there. Yes, I did cry a bit and I also laughed from deep down, how can you not when Maddalena is there? Mngucc Lu Mont, Maddalen, Carolina, Peppin, Leoncin, Angelo, Annamaria and Consiglia, how can I thank you? My heart is still beating at 100 miles an hour just thinking about it. Peppin er gruoss quann stemm anziem ma quest vot la fatt verament. Si verament nu scienzat…..T voglij ben.

I want to take this opportunity to thank also Michele Pilla and montaguto.com for keep building new experiences and memories for this montagutese.

I miss all of you so  much….I don’t have the right words….Thank you again and again…

» CLICCA QUI E GUARDA TUTTE LE FOTO DELL’EVENTO DEL 13 AGOSTO 2016

Coscritti 11

Coscritti 6

festa dei coscritti

Commenti

comments

Lascia un commento