FOGGIA CELEBRA ORSARA CITTASLOW


ORSARA DI PUGLIA – Una serata orsarese, un evento di Cittaslow a Foggia, per promuovere la cultura enogastronomica di Capitanata, discutere di buona alimentazione e gustare i prodotti più autentici del territorio: è questa l’iniziativa che si terrà al Wasabi Caffè, un evento organizzato in collaborazione con lo chef Peppe Zullo e il Comune di Orsara di Puglia.

L’appuntamento, su invito, è per mercoledì 23 marzo, alle ore 20.30, negli accoglienti locali del Wasabi Caffè in via Gramsci 85, a Foggia. Peppe Zullo, lo chef ‘coi baffi’, proporrà attraverso i suoi piatti il tema “Dalla Terra alla tavola: territorio, stagionalità e qualità”. Protagonisti dell’evento saranno le pietanze e i prodotti tipici orsaresi. Il 5 febbraio 2007 Orsara di Puglia è stata promossa nel circuito “Cittaslow”, rete internazionale delle città del buon vivere. Per gustare i prodotti orsaresi, dal pane al vino, dai funghi ai pomodori, dalle verdure al cacioricotta, bisogna sedersi a tavola senza fretta e dare al palato il tempo di assaporare ogni sfumatura di gusti ricchi, salubri, genuini. CittàSlow è nata del 1999. Otto anni fa, il “guru” di slow food, Carlo Petrini, assieme ai sindaci di Bra (Cuneo), Orvieto (Terni), Positano (Salerno) e Greve in Chianti (Firenze), fondò un movimento di cui oggi fanno parte 80 Paesi del mondo. Obiettivo di questa rete di comunità è quello di difendere le produzioni agroalimentari e la cultura autoctone in un modello che mira a migliorare la qualità globale della vita, attraverso il cibo, la cultura e il sociale, l’urbanistica, l’ambiente, l’energia, i trasporti, il turismo, il mondo agricolo, la formazione dei giovani. Il Comune di Orsara di Puglia ha sottoscritto un codice condiviso di comportamenti concreti, il cui rispetto sarà verificato periodicamente. Tra le peculiarità gastronomiche orsaresi, un posto d’onore lo merita certamente il cacio ricotta. Il cacio ricotta caprino di Orsara di Puglia è riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali come prodotto distintivo della Comunità Orsarese. Il latte necessario alla realizzazione delle caratteristiche forme di cacio ricotta, con la tipica forma “a pera”, è ricavato dal più grande allevamento caprino della provincia di Foggia. A Orsara, infatti, il Consorzio Allevatori alleva 1.200 capre. Il cacio ricotta è un formaggio stagionale, tenero, con proprietà organolettiche di eccezionale rilievo per un’alimentazione sana e corretta.
I piatti, magistralmente preparati da Peppe Zullo, saranno accompagnati dalla degustazione dei vini orsaresi Igt. Sono tre i vini orsaresi che hanno ottenuto il marchio Daunia Igt, Identificazione Geografica Tipica: si tratta de “Il Tuccanese”, “Il Ripalonga” e “Ursaria”. I primi due sono prodotti dalla Cantina Tuccanese. “Il Ripalonga” è un vino ottenuto da processi tradizionali, di un intenso colore rosso rubino, con una fragranza che unisce l’essenza di gusti e profumi della terra orsarese. Anche “Il “Tuccanese” è il prodotto di processi tradizionali di lavorazione. E’ un vino dal carattere vigoroso e si presenta con una notevole concentrazione nel colore, un rubino intenso e profondo. Sprigiona aromi di frutta matura, integrandoli armoniosamente con note speziate e balsamiche. Le origini del vitigno sono risalenti al 1300 e portano fino in Sicilia. Sia “Il Tuccanese” che “Il Ripalonga” sono vini ideali per l’abbinamento con piatti di carne alla brace, cacciagione e formaggi stagionati. “Ursaria”, invece, è prodotto dalla cantina di Peppe Zullo. Si tratta di un vino rosso, corposo, prodotto da un vitigno autoctono, dall’uva dei vigneti di Villa Jamele, antica tenuta immersa nel verde e bagnata dai corsi d’acqua che scendono dai monti che abbracciano Orsara di Puglia.

Francesco Quitadamo
per Orsaradipuglia Blogspot
Lo chef internazionale Peppe Zullo

2011-03-22 13:47:23

3

Commenti

comments

Lascia un commento