FORESTALI, A NAPOLI IN 4MILA. E UNA LETTERA A NAPOLITANO


Una grande manifestazione di sciopero quella tenutasi lunedì a Napoli, che ha visto la partecipazione di circa 4.000 lavoratori idraulici forestali Campani. Il Segretario Nazionale della FAI – CISL Augusto Cianfoni, nel suo intervento conclusivo, ha infuocato la piazza, rappresentando tutte le problematiche degli operai idraulici forestali della Regione Campania.

Ha, inoltre, evidenziato che "il lavoro degli idraulici forestali non deve essere visto come un’assistenza da parte dei politici, ma come un occasione di sviluppo dei territori interni e delle zone montane, per evitare lo spopolamento delle stesse e per eludere i drammi di inondazioni e frane che in questi giorni hanno interessato la nostra bella Italia". Infine, ha annunciato che presto a livello nazionale ci sarà una iniziativa delle tre Federazioni Nazionali FAI, FLAI e UILA sul tema: “La Montagna ed il lavoro dei lavoratori forestali in Italia”. 
Nel corso della manifestazione, i lavoratori Forestali della Campania hanno inviato al Presidente della Repubblica la seguente lettera: "Signor Presidente, i lavoratori Forestali della Campania, riuniti a Napoli in una Manifestazione Regionale, La salutano con deferente gratitudine per l’alto monito rivolto da Lei nei giorni scorsi alle Istituzioni Nazionali e Regionali affinchè, nel nostro Paese si inauguri finalmente una virtuosa politica di investimenti per una programmata manutenzione del territorio specie montano e degli alvei dei torrenti e dei fiumi. I lavoratori Forestali della Campania, da mesi senza stipendi e peggio senza una plausibile idea della Regione sul futuro, fanno appello alla Sua etica istituzionale affinchè possano essere messi in condizione di contribuire al bene comune con il loro lavoro della cui utilità Lei, per l’ennesima volta, ha pronunciato parole e concetti da tutti condivisi."
Al termine della manifestazione, le organizzazioni sindacali sono state ricevute dall’assessore Nappi (con delega da parte del Presidente Caldoro), ed è stato sottoscritto un verbale di accordo nel quale, le OO.SS hanno evidenziato: le preoccupazioni per i ritardi che impediscono il pagamento delle mensilità arretrate; la necessità di arrivare all’immediato sblocco della vertenza. L’assessore Nappi facendo proprie le preoccupazioni delle organizzazioni sindacali ha stabilito un calendario di incontri da tenersi nei seguenti giorni:
2 dicembre 2011 ore 16,00 riunione con Regione Campania per definire i finanziamenti occorrenti per il pagamento delle mensilità arretrate per l’anno 2011;
9 dicembre 2011 incontro con Regione Campania per discutere sulla riforma della legge 11/96. I sindacati ribadiscono, che in questi giorni saranno presenti presso la Commissione Finanza ed il Consiglio Regionale per controllare se gli impegni assunti dalla Regione Campania saranno trasformati in atti concreti.

2011-11-30 19:09:05

1

Commenti

comments

Lascia un commento