VIDEO E FOTO | Ad Ascoli Satriano l’evento ‘Da Montaguto a San Carlo’


Lo scorso anno, sabato 17 maggio, presso il Circolo Ricreativo della Borgata San Carlo ad Ascoli Satriano si è tenuto l’incontro “Frammenti di Cultura Contadina”, promosso dal Centro Studi Atlantide, in collaborazione con il Comune di Ascoli Satriano e il Centro Culturale Polivalente. Durante la serata è stato presentato il romanzo “Amici per la pelle” di Franco Garofalo, edito da InVento di Rocchetta Sant’Antonio, la cui presentazione è stata accompagnata dalla proeizione del dvd “…da Montaguto a San Carlo” di Pietro Di Bitetto.

Abbiamo ritrovato il video dell’evento, girato dal cineamatore Aldo Nigro. Ve lo mostriamo!

pallinoverde ECCO IL VIDEO GIRATO DA ALDO NIGRO

pallinoverde GUARDA LE FOTO DI ALDO NIGRO SULLA PAGINA FACEBOOK MONTAGUTO.COM

La serata, cui hanno preso parte il sindaco di Montaguto, Giuseppe Andreano, e il vicesindaco Giuseppe Cifaldi, è stata moderata dall’assessore alla Cultura della città di Ascoli Satriano, Biagio Gallo, che ha introdotto i saluti del Sindaco, Savino Danaro, del presidente del centro Studi Atlantide, Angelo Infante, e del presidente del Centro Culturale Polivalente di Ascoli, Giuseppe D’Arcangelo. Franco Garofalo, autore del romanzo, ha raccontato aneddoti e vicende che lo hanno portato a scrivere il suo ultimo libro “Amici per la Pelle”. Concluderà Potito Genova, Generale dell’Esercito Italiano e critico letterario, che ha realizzato la prefazione il libro.

La storia si svolge nel periodo tra la Prima Guerra mondiale e gli anni Cinquanta; protagonisti sono Luigi Antonio Garofalo e i suoi amici, Nicola Danaro e Nicola Pezzella, che originari di Montaguto si trasferiscono a borgo San Carlo. Franco Garofalo narra quella che è la vita del padre dalla prima infanzia fino all’ascesa in politica, attraverso gli sforzi e le privazioni che la povera gente viveva nell’Italia della fase bellica e post-bellica. La vera protagonista del romanzo è però l’amicizia: un sentimento che sfida il tempo e che tiene uniti i nostri protagonisti nonostante le traversie della sorte. Un piccolo mondo antico in cui la narrazione possiede tutto il fascino di una storia romanzata ma al tempo stesso la vividezza di eventi realmente vissuti e di personaggi quanto mai reali.

Ringraziamo Andrea Gisoldi, direttore del giornale “Lo Struscio” (SITO WEB) per la segnalazione della notizia.

Da segnalare la stupenda scenografia delle signore di San Carlo, con le varie lettere sul cappellino e poi con le crostate di dolci che componevano la scritta “Da Montaguto a San Carlo”, oltre alla torta per festeggiare gli 89 anni della signora Lina.

17.05.2014

Da sinistra, nella foto: Biagio Gallo, assessore alla Cultura del Comune di Ascoli Satriano, il dottor Angelo Infante; Nino Danaro, sindaco di Ascoli, Nino Danaro; Potito Genova, generale dell'esercito e membro della Nato; il professor Franco Garofalo; Giuseppe Andreano, sindaco di Montaguto; Potito Marano, vice sindaco di Ascoli; Giuseppe Cifaldi, vice sindaco di Montaguto; il dottor Gemello Infante.
Da sinistra, nella foto: Biagio Gallo, assessore alla Cultura del Comune di Ascoli Satriano, il dottor Angelo Infante; Nino Danaro, sindaco di Ascoli, Nino Danaro; Potito Genova, generale dell’esercito e membro della Nato; il professor Franco Garofalo; Giuseppe Andreano, sindaco di Montaguto; Potito Marano, vice sindaco di Ascoli; Giuseppe Cifaldi, vice sindaco di Montaguto; il dottor Gemello Infante.

Commenti

comments

Lascia un commento