FOTO | Ecco le immagini della splendida visita al Museo Paleontologico dei Dinosauri a Borgo Celano


Una giornata magnifica: divertimento e apprendimento, un’esperienza di quelle che non si dimenticano. Si potrebbe riassumere con queste parole la visita al Museo Paleontologico dei dinosauri di Borgo Celano, a San Marco in Lamis, coi bambini e ragazzi di Montaguto, 29 in tutto, entusiasti per questa iniziativa a cui hanno partecipato anche le mamme.

In pratica, “un luogo dove immergersi nel passato attraverso strutture e tecnologie attuali del Parco Nazionale del Gargano; un percorso interattivo interno al museo, per tuffarsi in un tempo e in uno spazio lontani milioni di anni. Alla luce degli eccezionali ritrovamenti di orme di dinosauri rinvenute nel territorio di San Marco in Lamis, il museo propone pannelli illustrativi, filmati, diorami e ricostruzioni di luoghi basati su studi scientifici,al fine di preparare il visitatore al percorso esterno”, si legge sul sito ufficiale.

“Nello spazio del parco infatti, è stato allestito un sentiero illustrato da percorrere, per poter vivere l’emozione dell’incontro con tracce reali, anche attraverso la ricostruzione di un habitat naturale e incontaminato, tra piante locali e specchi d’acqua, fra tracce e impronte, ci si potrà imbattere in creature (in dimensioni reali) vissute proprio su questo territorio 120 milioni di anni fa”.

Il sindaco, Marcello Zecchino, ha espresso soddisfazione per l’incontro. «Un evento da ripetere assolutamente. Qualcuno di loro già mi ha chiesto di organizzare un’altra giornata del genere. La rifaremo, il tempo di organizzarci e ripeteremo questo esperimento che a mio avviso è riuscito appieno. Come ho avuto modo di dire, i bambini e i ragazzi sono spesso dimenticati dagli amministratori diritto di voto e questa iniziativa è stata presa per testimoniare ancora una volta che noi non ci rivolgiamo solo a chi ci ha votato. Ed è anche dai bambini e dai ragazzi che devono arrivare proposte e iniziative da realizzare insieme».

Commenti

comments

Lascia un commento