FOTO | Riepilogo: sulla SS90 la situazione torna alla normalità, grossi danni sulla SP26 per Orsara


Riepiloghiamo la situazione relativa alla SS90 e alla SP26 Montaguto-Orsara. Per quanto attiene la Statale 90, come informa il collega di Ottopagine e Ottochannel, Gianni Vigoroso, è stata una mattinata di tregua dopo il macello di questa notte all’altezza del ponte Tre Confini. Il violento nubifragio che ha investito tutta la zona nel territorio tra Montaguto, Greci e Savignano ha costretto al lavoro fino a tarda notte i Vigili del Fuoco di Grottaminarda. Il loro preziosissimo lavoro, insieme a quello dei carabinieri di Montecalvo e Savignano e dell’Anas, ha evitato il peggio. Questi ultimi questa mattina sono intervenuti per ripulire e mettere in sicurezza la statale 90 nei punti più insidiosi.

Ci sono state circa dieci auto rimaste in panne, impossibiltate a proseguire il loro viaggio, tra cui una sollevata a mano dopo essere rimasta bloccata da un tronco durante l’inondazione. Sotto il ponte e nei terreni accanto son ben visibili i danni provocati dalla furia dell’acqua. Secondo Vigoroso, un problema provocato dalla mancanza di manutenzione e che potrebbe ripetersi nuovamente nel corso delle prossime piogge, se non si correrà ai ripari. Occorre realizzare con la massima urgenza una sponda all’altezza del ponte e svuotare il materiale di accumulo. Liberata dall’acqua e dal fango l’abitazione deposito e ricovero di animali, letteralmente allagata. Situazione al momento sotto controllo, si vuole evitare a tutti i costi che in questa zona possa verificarsi una nuova grande frana.

Ma le intensissime piogge di questi giorni hanno recato grossi danni anche sulla Strada Provinciale 26 Montaguto-Orsara, soprattutto al km. 8+500. Come si evince dalle immagini scattate dall’amico Leonardo Schiavone (il biondo), questa è la situazione al km.8+500. Situazione davvero critica.

Commenti

comments

Lascia un commento