FOTO | Scuola, tanti genitori all’incontro con il dirigente De Prospo


Riaprire le scuole a Montaguto. Una priorità, un desiderio, forse un azzardo, direbbe qualcuno. Ma il sindaco del paese Vincenzo Iovino ci crede. Ci crede fortemente. Di certo, sta facendo tutto quanto è nelle sue possibilità per riuscirci.

Le scuole a Montaguto. Se si eccettua la materna, è da qualche anno che i bambini del paese vanno in trasferta a Orsara e Savignano. Ma qualcosa può cambiare. E ci auguriamo che cambi.

Ieri pomeriggio, dopo la splendida recita scolastica organizzata dalla maestra Luciana Lo Conte (e di cui parleremo più approfonditamente in un articolo a parte), si è tenuto un incontro organizzato e fortemente voluto dal primo cittadino montagutese tra i genitori e il dirigente dell’istituto comprensivo Don Milani di Ariano Irpino, Marco De Prospo. Un incontro in cui si è cercato di capire se vi siano le condizioni perché le scuole riaprano. E le condizioni sembrano esserci.

(pallinoverde GUARDA LA VIDEOINTERVISTA “SELFIE” DI MONTAGUTO.COM AL DIRIGENTE MARCO DE PROSPO)

Il sindaco Iovino, infatti, ha rassicurato in merito alla presenza dei locali scolastici e intende incontrare il direttore regionale della Sovrintendenza scolastica Campania, Diego Buscè, insieme al dirigente De Prospo. «Se i genitori manifestano la volontà di iscrivere i propri bambini a Montaguto, noi faremo di tutto perché la Sovrintendenza riapra le scuole in paese».

Rispondendo alle domande delle mamme, il dirigente De Prospo ha affermato che «occorre fissare un obiettivo minimo: cinque alunni per la materna, almeno sei per la prima». Facendo due conti, si arriverebbe a formare una pluriclasse tra prima e seconda con un totale di nove alunni, sette per la prima e due per la seconda. Eventualmente, poi, si potrebbe aprire anche la terza, con sette bambini.

Entro mercoledì il dirigente e il sindaco Iovino prepareranno dei moduli di “preiscrizione” per i bambini, col quale i genitori accettano di iscrivere i propri figli a Montaguto nel caso in cui la scuola effettivamente riaprisse. Inoltre, il comune ha disposto di assegnare alle famiglie, per ogni bambino iscritto, 200 euro quale contributo di libri scolastici e cancelleria.

«Le classi che cominciano quest’anno – ha garantito il dirigente dell’istituto Don Milani – arriveranno al termine, ovvero alla quinta elementare. Le scuole del proprio territorio offrono opportunità enormi. È ora di smetterla di denigrare le pluriclassi. Tutto dipende da come si organizza il lavoro e da quale insegnante riceve l’incarico. Il nostro istituto è dedicato a Don Lorenzo Milani. Leggete la sua storia, la storia di quando fu inviato in una scuola di montagna, a Barbiana sul Mugello. Vi erano solo dodici alunni, eppure quella fu una vera e propria rivoluzione».

Le iscrizioni dovranno essere effettuate ENTRO E NON OLTRE IL 6 LUGLIO. Domani, comunque, se ne potrà sapere di più. Per ogni informazione, potete rivolgervi presso il comune di Montaguto. Segnaliamo dunque la grande tenacia di quest’ultimo e del sindaco Iovino nel voler riaprire l’istituto scolastico a Montaguto – quantomeno per la prima e seconda elementare – e di mantenere la scuola materna.

Michele Pilla

Commenti

comments

Lascia un commento