FOTOGALLERY | Gina Anzivino, dal Vermont a Montaguto: «Che gioia vedere la casa dei miei bisnonni»

Ciao a tutti, mi chiamo Gina Anzivino e vivo nel bellissimo stato del Vermont, negli Stati Uniti. Ho vissuto il sogno della mia vita nell’aprile 2014, quando ho fatto il mio primo viaggio in Italia. Due settimane davvero volate via. Abbiamo fatto le tipiche cose da turisti, i momenti più significativi a Roma e Firenze, e trascorso l’ultima settimana a Conca dei Marini, sulla costiera amalfitana.

Durante quella settimana abbiamo noleggiato un’auto per arrivare a Montaguto, la mia vecchia casa. Il mio bisnonno, Leonardo Anzivino, e la mia bisnonna, Maria Michela Angino, nacquero lì ed emigrarono in America nel 1890. Ero così eccitata all’idea di visitarlo e ho programmato di trascorrere qualche ora lì. Sfortunatamente, il viaggio è stato più lungo di quanto pensassimo, e siamo rimasti lì solo per un’ora o poco più.

Abbiamo raggiunto la chiesa ma era chiusa. Abbiamo poi fatto visita al cimitero cercando la mia famiglia. Il momento più significativo del mio viaggio a Montaguto è stato quando ho scorto sulla facciata fuori la chiesa un cartello dalla famiglia “Anzivino e Angino”. Ho pianto nel vedere i nomi della mia famiglia lì, è stato come se qualcuno sapesse che volessi essere lì per vederli.

Poi c’era un’anziana signora che stendeva il bucato vicino la chiesa. Le ho parlato in italiano, dicendole il mio nome e che i miei bisnonni erano di Montaguto. Lei ha afferrato il mio viso e mi ha baciato sulla guancia. Avrei voluto trascorrere tutto il giorno con lei. Mi ha detto tante cose ma naturalmente non ho capito nulla! Ho chiamato Marco, il nostro autista, per aiutarmi a tradurre. È stato un bellissimo momento, surreale, e da allora credo proprio che un giorno ritornerò e trascorrerò più tempo in quel paesino lassù in collina. Lo scenario era meraviglioso e mi ha ricordato moltissimo la mia casa, il Vermont.

» ED ECCO IL RACCONTO IN INGLESE

My name is Gina Anzivino and I live in the beautiful state of Vermont in the USA. I fulfilled a life long dream in April of 2014 when I made my inaugural trip to Italy. Two weeks really flew by. We did the typical touristy things- the highlights of Rome and Florence, and spent our last week in Conca dei Marini on the Amalfi Coast.

During that week I hired a driver to take us to Montaguto, my ancestral home. My great-grandfather, Leonardo Anzivino and my great grandmother, Maria Michele Angino, were both born there and emigrated to the USA in the 1890’s. I was so excited to visit and had planned to spend a few hours there. Unfortunately the trip took much longer than anticipated, and we were only there for an hour or so.

We visited the church, but it was locked. We spent the rest of our visit in the cemetery looking for family. The highlight of my trip to Montaguto was when I noticed on a bulliten board outside the church a sign from the families “Anzivino e Angino” I cried to see my family names there, it was like someone new I would be there to see it!

Also, there was an older woman hanging her laundry near the church. I spoke to her in Italian, telling her my name and that my great-grandparents were from Montaguto. She held my face and kissed my cheek. I just wanted to stay all day with her. She talked away, of course I couldn’t understand a thing! I called for Marco our driver to help translate. It was a beautiful surreal moment and since then I think of returning someday and spending more time in the little village high up on the hill. The scenery was gorgeous and reminded me very much of my home, Vermont.

» ECCO LE FOTO DI GINA ANZIVINO A MONTAGUTO

Commenti

comments

Lascia un Commento