FRANA, 5 GIUGNO 2010 | Ecco Archimede, il primo treno in transito. Controlli ok, adesso la linea è attiva


Ripercorriamo il periodo di liberazione dalla frana. Ecco un articolo del 5 giugno 2010.

Ciuff ciuff, in carrozza. Ore 13 in punto, arriva Archimede. 5 giugno 2010: ottantasette giorni dopo sfreccia un treno sulla tratta Benevento-Foggia. Il primo vero treno, per capirci: si tratta di un convoglio diagnostico delle Ferrovie dello Stato, di primissimo livello, che ha effettuato una serie di controlli sulla tratta interessata. In particolare, il corretto assetto planoaltimetrico del binario, la geometria della linea di contatto, l’impianto di segnalazione e quello di comunicazione. Risultato più che positivo.

» GUARDA LE FOTO IN ESCLUSIVA DI MONTAGUTO.COM

“Siamo soddisfatti – spiega Antonio Consalvi, direttore territoriale di produzione (direttore compartimentale) -. Adesso la linea è pronta, e sarà riattivata a 60 chilometri e non più a 30. Abbiamo eseguito il nostro compito rispettando in pieno il cronoprogramma affidatoci dal dottor Guido bertolaso. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito a questo risultato: l’ingegner Mancini, l’ingegner Pisanelli, il geometra Gambarota e l’impresa Ferone. Tutti hanno lavorato alla perfezione”. Il convoglio transitato qui, del peso di 350 tonnellate, è arrivato a Foggia ed è tornato indietro alle 14.30. Poi è ripartito alla volta di Benevento. A bordo anche l’ingegner Angelo Pepe e il colonnello Ezio Bottoni. L’Archimede è un treno computerizzato con a bordo tecnici specializzati che ogni 15 giorni verifica il corretto funzionamento dei binari su cui transita l’Alta Velocità. La linea è stata attivata alle ore 20 di ieri sera e lunedì, intorno alle 9.30, passerà il primo Eurostar da Lecce diretto a Roma.

Il sibilo della sirena ha destato un po’ di emozione, segno che la situazione lentamente si avvia a tornare alla normalità. Questa mattina, alcuni operai della ditta T.e.m.a. hanno provveduto a eseguire la trazione elettrica della manutenzione aerea e successivamente si è installato anche il cavo telefonico. Tutto fatto, o quasi. Adesso ci sono da completare opere secondarie, ma pare tutto pronto per il prossimo treno. Che, si vocifera a voce sempre più insistente, pare passerà domani intorno a mezzogiorno. Con qualche sorpresa a bordo…

Michele Pilla

2010-06-05 16:21:23

Commenti

comments

Lascia un commento