FRANA DI MONTAGUTO | Venerdì 19 marzo 2010, ieri incontro tra De Biase e Bertolaso a Roma


Bertolaso convoca a Roma il commssario all’emergenza frane della Regione Campania, Mario De Biase (che ieri ha fatto una stima dei danni: 620 mila euro a settimana! – LEGGI QUI). Domani nella capitale sarà affrontato il capitolo Montaguto dalla protezione civile, anche alla luce delle dichiarazioni di De Biase della risonanza nazionale della vicenda, come il reportage Tg2 realizzato in eclicottero. Intanto, si parla dell’area di stoccaggio. Sarà una vasta area nella zona Tre Confini a due chilometri dal luogo della frana ad ospitare come sito di stoccaggio il terreno che man mano l’impresa Pancione sta rimuovendo ad un soffio dalla linea ferrata. I lavori vanno avanti ininterrottamente ma soltanto nelle prossime ore si potrà usufruire di quell’area. C’è stata un’intesa tra il proprietario e la protezione civile.

Non vi è più spazio per depositare il terreno nell’altro sito messo a disposizione nei mesi scorsi dalle ferrovie dello stato. Sito che comunque dovrà essere liberato essendo stato adibito allo stoccaggio provvisoriamente. Nel frattempo si lavora anche su un’altra ipotesi: quella di trasferire il materiale fangoaso nella discarica di Difesa grande.

Ma vi sarebbero delle difficoltà in quanto per questa operazione bisogna attendere una serie di risposte da parte dell’Arpac e di altri organi che seguono la fase di caratterizzazione dello sversatoio arianese.

Il commissario De Biase dovrebbe giungere a Montaguto nei prossimi giorni per incontrare sindaco e cittadini e per illustrare un cronoprogramma di interventi da mettere in atto a parire dalla primavera, ormai alle porte. Una fase di lavori che interessa sia il piede della frana che la parte a monte dove il grande lago resta il nemico numero uno della frana.

Fonte: Ottopagine

2010-03-19 11:24:52

Commenti

comments

Lascia un commento