FRANA, L’AUTORITA’ DI BACINO DELLA PUGLIA CHIEDE RASSICURAZIONI


L’Autorità di Bacino della Puglia ha inviato una lettera alla Protezione regionale della Puglia, il cui responsabile è l’assessore Fabiano Amati, ai comuni di Montaguto e Savignano e all’Anas. Dopo il congedo degli uomini dell’Undicesimo reggimento genio guastatori di Foggia, avvenuto lo scorso 3 maggio, l’ente vuole rassicurazioni sul prosieguo dei lavori. Il professor Antonio Di Santo (nella foto), esperto conoscitore delle dinamiche geofisiche, tiene alta la guardia.

Adesso non bisogna mollare. Lo sanno tutti, anche gli uomini del Dipartimento nazionale di Protezione Civile, guidati da Franco Gabrielli. Il dottor Nicola Dell’Acqua e l’ingegner Angelo Pepe hanno sposato la causa e continuano a portarla avanti. Durante l’ultima conferenza dei servizi, hanno fatto una stima dei costi, secondo la quale è prevista una spesa massima di due milioni e 364mila euro per gli interventi al piede frana e di 900mila euro per un totale complessivo di quasi tre milioni e 300mila euro. Destinati alla frana. Dopo tutto quello che è stato fatto, fermarsi sarebbe un disastro.

Il monolite donato dall’Esercito al comune di Montaguto

2011-05-13 16:53:21

2

Commenti

comments

Lascia un commento