FRANA, NUOVI MOVIMENTI MA SI SPERA NELLA SVOLTA


È alto lo stato d’allerta. Lo smottamento e la nuova colata di fango e detriti della scorsa notte hanno seriamente compromesso la continuazione dei lavori di sondaggio e monitoraggio della frana lungo la statale 90. Una situazione che rischierebbe di precipitare di ora in ora a causa delle abbondanti precipitazioni piovose. “La canalizzazione del flusso di acqua e fango – spiega il primo cittadino Giuseppe Andreano – ha tamponato, almeno in parte, ulteriori movimenti franosi.

Il team tecnico grazie ad un duro lavoro è riuscito a bloccare l’avanzata della fanghiglia, ma bisognerà verificare i reali danni e quanto le infiltrazioni d’acqua piovana possano mettere a repentaglio il lavoro svolto finora”. Dal sopralluogo tecnico di domani mattina potranno emergere rilevanti soluzioni. “Ormai il commissario straordinario Bertolaso – continua Andreano – è deciso a chiudere la questione entro pochi giorni. Diventa fondamentale, a questo punto, individuare l’area di stoccaggio del materiale di risulta”. Sfumata l’ipotesi Difesa Grande e irretita quella di località Ischia, avanzerebbe un sito di proprietà delle Ferrovie dello Stato ad hoc per lo svuotamento del piede del cedimento. “La Protezione Civile sta contrattando con l’azienda ferroviaria statale per la concessione di un’area individuata come ‘ospitale’ per lo stoccaggio del terreno. L’urgenza di chiudere la vicenda ci induce ad eliminare ogni contenzioso e pianificare un’azione mirata. La concertazione è d’obbligo. L’Autorità di Bacino, il Genio Civile e i delegati della Protezione Civile dovranno localizzare un sito che possa accogliere lo scarto dei lavori senza procurare danni all’ambiente”. Intanto la bretella resterà chiusa al traffico veicolare, mentre rischierebbe deviazioni anche la circolazione ferroviaria. Solo in seguito alla stesura di un elenco delle aree adatte all’immagazzinamento della risulta e al decreto emesso dal commissario Bertolaso per l’apertura di un sito di sversamento, la vicenda potrà assumere una nuova piega.

Mar.Ma. – Irpinianews.it

2007-04-04 17:55:42

1

Commenti

comments

Lascia un commento