FRANA, OCCHIO ALLA STRADA PER IL CERVARO


Come si apprende dal portale Irpiniaoggi, gli automobilisti che giornalmente devono raggiungere posti di lavoro, di studio o semplicemente raggiungere la propria abitazione, sono obbligati a oltrepassare il fiume per bypassare la frana. Già nel 2006 questa "strada" fu sperimentata, e da qualche giorno ha ripreso ad essere utilizzata in modo massiccio. Attraversamento reso possibile grazie al periodo di secca del torrente Cervaro, ma certamente non facile in quanto il fondo presenta diversi ciottoli e sassi che provocano non pochi problemi agli attraversatori

Dunque un alternativa da considerare pericolosa, basti pensare che in caso di improvvisi acquazzoni, qualche automobilista potrebbe essere travolto dal repentino aumento del livello dell’acqua del fiume. Tutto questo sarà oggetto di discussione nel "Frana’s Day", la manifestazione che si terrà il 16 agosto a partire dalle ore 16.00 ai piedi della frana. I giovani che hanno creato un grosso movimento su Facebook, intendono invitare tutte le autorità, compreso il presidente del consiglio Silvio Berlusconi.
Intanto, giovedì 6 alle ore 18 è stata convocata una seduta ordinaria del Civico Consesso dal Presidente del Consiglio Comunale, Giovannantonio Puopolo. La seconda dell’Amministrazione Mainiero. Per quanto riguarda i due argomenti richiesti dalla minoranza consiliare legati alla questione della Frana di Montaguto, su espressa richiesta della stessa opposizione si è deciso di soprassedere. Si attenderà sino a mercoledì mattina quando è previsto, sulla frana, un sopralluogo del responsabile regionale della Protezione Civile, Orrico e dell’Assessore regionale all’Ambiente, Ganapini. La Struttura Commissariale dovrà pronunciarsi sui lavori da attuare per l’eventuale apertura della bretella. Dopodiché il Presidente del Civico Consesso valuterà insieme ai capigruppo la convocazione di un nuovo Consiglio, probabilmente aperto ai sindaci del comprensorio e alla stessa Struttura Commissariale.

2009-08-04 21:18:55

2

Commenti

comments

Lascia un commento