FRANA, PROROGATO LO STATO D’EMERGENZA

Il Consiglio dei Ministri ha prorogato lo stato d’emergenza nel comune di Montaguto già dichiaratolo scorso 12 maggio 2006, "… al fine – si legge nella motivazione – di completare gli interventi di protezione civile in contrasto a movimenti franosi".
"Una notizia che attendevamo da tempo e che viene accolta positivamente – ha dichiarato Giuseppe Andreano, primo cittadino di Montaguto –. Con la nuova proroga ci aspettiamo ora che venga dato al più presto il via libera ai finanziamenti per risolvere le problematiche emergenziali".

Sono passati circa 3 anni dalla prima colata di fango che provocò l’interruzione della strada statale 90 delle Puglie, determinando gravi condizioni di disagio alla popolazione costretta a servirsi di una viabilità alternativa del tutto inadeguata a raggiungere i servizi essenziali di pubblica necessità non presenti a Montaguto. "I lavori che sono stati realizzati di recente per garantire la sicurezza sulla bretella di raccordo hanno permesso di scongiurare pericoli maggiori dovuti alle piogge ed al maltempo che si è abbattuto con forza negli ultimi mesi. La frana non è in movimento – assicura Andreano – ma l’attenzione rimane sempre alta. L’amministrazione comunale ha redatto diversi progetti per eliminare definitivamente la minaccia della colata di fango e chiesto che questi fossero da subito cantierabili. Spero vivamente – conclude – che nel breve termine vi sia una accelerata in tale direzione". La proroga dello stato d’emergenza manterrà aperta anche la guardia medica, come già comunicato da Montaguto.com due settimane orsono.

(Fonte: Irpinianews)

2009-03-30 11:32:47

3

Commenti

comments

Lascia un Commento