FRANA, PROSEGUE LA PROTESTA DELLA PUGLIA. OGGI INCONTRO CON ALCUNI SINDACI


Prosegue la protesta della Puglia. Questo pomeriggio, sul versante della frana opposto al bivio di Montaguto, sindaci e delegati di cinque comuni pugliesi limitrofi (Panni, Bovino, Monteleone, Orsara e Faeto), unitamente al primo cittadino di Foggia e al Presidente della Provincia di Capitanata, Gianni Mongelli e Antonio Pepe, si sono incontrati per discutere del problema che, ormai, sembra riguardare soltanto il binario che collega Bari a Roma. Padrone di casa, anche se per un quarto d’ora, Giuseppe Andreano, che ha lasciato l’incontro per un consiglio comunale in corso. Il dibattito, moderato dai colleghi di Telenorba (nell’ambito della trasmissione “Il graffio”) ha visto l’intervento in apertura del sindaco Andreano: “Nel 2006, il problema fu pesantemente sottovalutato. Prova ne sia il fatto che furono stanziati solo 2,6 milioni di euro, una somma ridicola al cospetto di un disastro di tale portata. Si preferì investire sul ponte di Messina”… (SEGUE ALL’INTERNO, CON FOTO)

Poi, il discorso si è spostato sulla mancanza di un progetto concreto “fino all’estate del 2009, quando fu il professor Cascini a ultimarne uno. I lavori sarebbero dovuti iniziare subito, e invece si preferì attendere la fine di ottobre. Dopo tre settimane, iniziarono le piogge e la situazione è precipitata”. Fino alla chiusura definitiva della bretella di raccordo, l’8 gennaio, e del binario, il 12 marzo.
Il dibattito si è fatto molto acceso quando Antonio Volpe, esponente dell’Italia dei Valori nella Valle del Cervaro, ha posto l’accento sui finanziamenti che Di Pietro avrebbe voluto impiegare per la costruzione di un tunnel o di una sopraelevata, ma che poi furono destinati a Messina, per il famigerato ponte sulle Stretto. Pepe ha chiesto di evitare discorsi sterili, e di darsi da fare seriamente nel tentativo di risolvere la questione. “Venerdì – ha proseguito il presidente della Provincia di Foggia – arriverà lo stato d’emergenza e, contestualmente, i poteri straordinari al Commissario”.
Intervenuto al dibattito anche il sindaco di Foggia, Mongelli, che ha parlato di “lavori non all’altezza, di pesanti danni all’economia e al turismo”. Tutti, ovviamente, concordi su un fronte unico: la riapertura della ferrovia. Durante tutta la durata dell’incontro, e nelle interviste rilasciate, nessuno degli esponenti pugliesi si è preoccupato di parlare della bretella sulla SS90. Cosa che, invece, ha fatto il Commissario Mario De Biase, collegato da Napoli, che ha ricordato che il suo insediamento “è avvenuto solo da un mese, e ancora non mi hanno conferito i poteri straordinari. L’emergenza è complessa, stiamo lavorando in condizioni difficili anche a causa del maltempo. E’ complicato fare una previsione, ma entro un mese cercheremo di rimuovere la terra che ostruisce il binario”.
Presenti all’incontro anche alcuni commercianti della zona, che hanno urlato la propria rabbia per l’assenza delle istituzioni campane. “Si parla della ferrovia, si parla di interessi economici. E i nostri? Per quale motivo noi non dobbiamo essere considerati? Rivogliamo la strada, e nessuno ne parla. E’ solo il binario, l’interesse. Tutto il resto può anche morire”. Qualcuno spiega che Trenitalia ha chiesto un rimborso alla Protezione Civile per i danni economici subiti. “Magari accadesse – sospirano all’unisono –. Si creerebbe il presupposto per poterlo fare anche noi”.
La giornata volge al termine, il cielo si scurisce e i mezzi continuano a lavorare senza sosta, avviandosi alla fine del turno. Si spengono i motori e le telecamere, torna il buio. Su questa valle martoriata da isolamento e terra, cala il sipario nell’attesa di una nuova scena. Il mostro è sempre lì, che avanza inesorabile. Il Cervaro inizia a farsi maledettamente più vicino. La bretella è sepolta, e con essa anche il binario. Che sembra essere l’unico a destare qualche interesse. E in tutto questo, la Campania dov’è?
Michele Pilla

Nella foto, sindaci e delegati dei comuni di Orsara, Panni, Monteleone, Bovino, Faeto e Montaguto

Il collega di Canale 58, Gianni Vigoroso, intervista il sindaco di Foggia, Gianni Mongelli

La protesta dei commercianti di Savignano Scalo

I lavori in corso e la situazione attuale del piede della frana sul binario

2010-04-14 20:50:52

2

Commenti

comments

Lascia un commento