Grande successo per la prima cena degli Irpini nella Capitale

Giovedì 18 luglio a Roma si è tenuta la prima “Cena Irpini della Capitale”, dove una bella rappresentativa di Irpini e campani si è riunita per un saluto pre ferie estive, davvero meritate dopo un anno di lavoro a Roma. Ancora una volta dopo pochi istanti la serata si è trasformata in una cena in Famiglia, come solo noi Irpini sappiamo fare. L’evento è stato organizzato da Antonella Picariello e Vincenzo Castaldo.

» INGRANDISCI LA FOTO

«Lo slogan di questa serata è “L’Irpinia traina” – afferma Antonella -. Abbiamo riunito irpini e campani che si ritrovano a Roma e che vogliono coltivare interessi comuni. Questa è una piccola, grande famiglia, che si ritrova a Roma per motivi professionali e personali. È solo la prima serata, a cui ne seguiranno delle altre».

Video: ANTONELLA PICARIELLO

 

Una serata conviviale cui hanno preso parte tanti professionisti, su tutti il Sottosegretario di Stato alla Famiglia e disabilità, Vincenzo Zoccano – originario di Montaguto e Greci – e il giornalista Rai Antonio Caggiano, di Mirabella Eclano. Ovviamente c’eravamo anche noi di Montaguto.com, con Michele Pilla a rappresentare il nostro amato paesino.

Un ringraziamento da parte degli organizzatori ad Alfonsina Cornacchia, titolare della cantina Historia Antiqua, che ha omaggiato i presenti con una bottiglia del suo pregiato vino.

Molto soddisfatto della riuscita della serata Vincenzo Castaldo, che sul portale Irpinidellacapitale.it si lascia andare a considerazioni positive e propositive.

“Per citare Vincenzo Zoccano, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ‘il sangue non è acqua’. A volte me lo ricorda anche mia madre e lo faceva anche la mia nonna, come tante mamme e nonne Irpine ancora fanno per ricordare che la Famiglia è fatta di legami che non si possono spezzare con il tempo o la distanza. Bastano pochi minuti, uno sguardo, un abbraccio, una parola per azzerare tutto ed essere di nuovo a Casa. Abbiamo cercato di fondare questo gruppo di amici su valori semplici e condivisi, sull’amore per la nostra terra e sul desiderio di avere sempre un punto di riferimento in una città dispersiva come Roma e con una vita frenetica. È stato un anno di prova, che ci ha dato ragione. Abbiamo voluto creare una rete attraverso le convenzioni e creato eventi per avere momenti di vicinanza, condivisione e non solo”.

La stessa Antonella Picariello ha inviato un’email per ringraziare tutti della bella serata: “‘L’unione fa la forza’ rappresenta uno slogan molto forte e costruttivo soprattutto per valorizzare e sostenere lo sviluppo del nostro territorio di appartenenza. La nostra terra è ricca di cultura è stata ed è culla di grandi menti, è un serbatoio inestimabile di risorse naturali e antropologiche, ma sopratutto è madre di persone che amano le proprie origini e vogliono portarle a conoscenza di tutti”.

Come già annunciato, quello del 18 luglio è stato solo il primo di una lunga serie di iniziative, di incontri ed eventi che vedranno protagonisti tutti coloro che vorranno unirsi anche solo attraverso il sito “www.irpinidellacapitale.it” e la pagina Facebook Irpini della Capitale.

Irpini della Capitale: la prima candelina

AperIrpino, gli Irpini della Capitale si incontrano a Garbatella

Commenti

comments

Lascia un Commento