GRECI PARTECIPA ALL’ASSOCIAZIONE ‘IDENTITA’ MEDITERRANEE’


Il Comune di Greci ha preso parte all’associazione "Identità mediterranee", che nasce per promuovere i valori della diversità culturale e dei diritti umani. Tutto ciò, attraverso la conoscenza, la consapevolezza, la conservazione e la valorizzazione di tutte le forme del patrimonio materiale ed immateriale, culturale e naturale, delle diverse comunità che compongono l’affascinante mosaico del Mediterraneo. In tal senso, gli alunni delle scuole di Greci sono stati riconosciuti Custodi della Cultura "Arbereshe".

"Custodi delle Identità Mediterranee" è un programma creato dall’Associazione Identità Mediterranee finalizzato al coinvolgimento partecipe della gioventù ai processi di consapevolezza e di valorizzazione delle identità locali e della diversità in Mediterraneo. Il programma ha già avuto inizio con il coinvolgimento di tre amministrazioni locali e delle loro scuole, il Comune di Castellabate (Sa), quello di Capaccio Paestum (Sa) e quello di Greci (Av), comuni di grande interesse simbolico per essere, i primi due, importanti siti del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Patrimonio Mondiale UNESCO, l’altro, sede dell’unica comunità di cultura Arbereshe della Campania. L’Associazione sta attivamente lavorando all’ampliamento del network dei “Custodi delle Identità Mediterranee”, e sta promuovendo una serie di attività che avranno un significativo momento ad ottobre 2011, quando saranno celebrate per la prima volta le "Giornate delle identità Mediterranee".
Il Prof. Mounir Bouchenaki, già direttore generale dell’UNESCO, attuale direttore generale dell’ICCROM, Presidente Onorario dell’Associazione Identità Mediterranee, nel corso della cerimonia di nomina dei primi 400 ragazzi ” Custodi” ha affermato che l’iniziativa si colloca nei processi di consolidamento dei valori della diversità culturale, basandosi sul rafforzamento dei valori dell’identità culturale locale, della conoscenza reciproca, del rispetto dei diritti umani, e ne rappresenta uno stato di avanzamento in quanto investe le giovani generazioni di un ruolo attivo, quello di custodia consapevole, nei confronti del loro patrimonio materiale ed immateriale, culturale e naturale, e di quello, condiviso, del Mediterraneo. 
La qual cosa apre anche a nuove prospettive occupazionali basate su nuove professionalità capaci di tradurre in realtà le sfide della valorizzazione sostenibile e della conservazione dei territori.
Le attività che l’Associazione svolge, con particolare attenzione nei confronti delle giovani generazioni, sono tese al coinvolgimento contemporaneo di specialisti e di comunità locali in scenari di acquisizione di consapevolezza del sè e dell’altro, di valorizzazione degli ambienti culturali e naturali, di attenzione a forme di sviluppo sostenibile basate sul’imprescindibile rispetto del proprio e dell’altrui patrimonio culturale e naturale, del paesaggio e dell’ambiente, delle tradizioni, dei credi, dei riti, e di quanto altro connoti l’esistenza dei popoli mediterranei. L’Associazione intende così contribuire alla costruzione di un futuro di pacifica coesistenza in Mediterraneo, basato sulla conoscenza reciproca e sull’apprezzamento dei valori positivi dell’altro. L’Associazione assume il conseguente impegno a tutelare in ogni sede, anche giudiziaria, le Comunità locali ed i loro territori, la cultura in tutte le sue forme tangibili ed intangibili, l’ambiente, i paesaggi culturali, e tutto quanto, nel pieno rispetto dei diritti umani, incarni i valori della diversità.

2011-05-27 18:17:00

0

Commenti

comments

Lascia un commento