I VOSTRI SPLENDIDI COMMENTI | Cos’è per voi Montaguto?


Essere montagutesi, sentirsi montagutesi è un vanto. Qualcosa di cui andare fieri. Lo dimostrano tutti gli amici che, alla domanda “COS’È PER TE MONTAGUTO?”, hanno risposto come segue. Ecco una raccolta di oltre cento commenti sul nostro amato paesello.

Montaguto è il luogo dove sono nati genitori, nonni, cugini, zii, dove ci sono state proposte di matrimonio, dove la moglie ha seguito il marito o il marito ha seguito la moglie. Il luogo dove ci sono i ricordi, il luogo dell’anima. Ecco come avete risposto alla domanda.

COS’È PER VOI MONTAGUTO?

Anna Maria Schiavone – Sono un po’ i ricordi della nostra infanzia… quando viveva mio nonno e mio padre… Allora non immaginavo il senso di malinconia che mi prende quando ascolto il ricordare degli altri cose che io stessa ho vissuto…mi sa che il tempo sia trascorso davvero troppo in fretta! Penso a quegli amici che ho perso di vista e che non so se riuscirei a rintracciare… La vita mi ha portato lontano da quel paesello e piano piano ha sbiadito un po’ i ricordi

Simona Cioce  – Montaguto è parte di me, della mia storia. È passato, presente e futuro. Sì, futuro… perché ci porterò i miei figli, ed insieme ai miei figli i miei nipoti… perché le tradizioni non devono perdersi e le persone a cui si tiene di più devono conoscere tale magia, tale amore.

Giulio Antolia Patrimia – Un dolce e bellissimo ricordo dell’infanzia con i miei amati nonni…

Gianmichele Pipolo – Rilassarsi dopo un anno di lavoro e rivedere i vecchi amici

Rosa Spichetti – Le mie radici

Rosanna Schiavone – Le mie radici. “Un popolo che non conosce (e io direi anche ` non ama`) le sue radici non ha futuro” ( cit.)

Giuseppina Gisoldi – Le mie radici, e tanti ricordi della mia infanzia

Lina Impolito – Per me Montaguto è tutto, ho dei ricordi bellissimi

Esther Jude Pilla – Le mie radici che mi mancano

Lello Parrella – Trascorrevamo un po’ di giorni estivi per sfuggire al caldo di Stornara. Ricordi d’infanzia.

Gina Anzivino – My ancestral home

Silvana Manganiello – Montaguto sarà sempre nel mio cuore e la dove sono cresciuta e sono nati anche i mie figli

Antonia Di Spirito – Per me, la mia origine (mio papà era nato a Montaguto)

Brigida Tollis – Per me è tutto il mio paese se potessi ritornare, ne sarei felicissima

Enza Andreano – Le mie origini, la mia infanzia è il paese dove sono nata e cresciuta, i ricordi spensierati della fanciullezza.

Angela Onofrio – Per me sono le mie radici perché io sono nata Montaguto e lo amo tantissimo

Antonia Cohen-Schiavone – Le miei più belle vacanze destate dalla mia dolce zia Nerina

Angela Campanaro – Per me la mia infanzia come finivo la scuola arrivavo a Montaguto e ci passavo tre mesi in compagnia del mio caro nonno Giuseppe Valerio e la mia cara zia Giustina infatti tutti gli anni ad agosto ci torno.

Antonio Anzivino – La quiete dopo la tempesta.

Luca Cepollaro – Tutto

Giovanni De Michele – Aria pura… e ci sono nato

Bianco Giusy – Da 7 anni il mio adorato luogo di lavoro…

Nadia Rondinelli – Il paesesello che il mio amor adora, e che io ho imparato ad apprezzare

Luana Piccagliani – Uno stato d’animo

Marcosimpson Anzivino – Copio e incollo quello che ha scritto Giulio Antolia Patrimia. Montaguto è il paese natale di mio padre Raffaele nato nel 1917 , paese dove ho passato le mie estati dalla nascita all’età di 10 anni. Ricordo quando si andava alla fonte a prendere l’acqua con il cicero e le sere in strada a giocare.

Giovanna DE Silva – Caro Michele, Montaguto è per me il luogo dove ho vissuto da piccola con mia nonna, i giorni più spensierati e felici, circondata da affetto, solidarietà, tranquillità, amore per il prossimo… I miei occhi di bambina vedevano nella gente nonostante la povertà e il duro lavoro dei campi, la disponibilità verso chi aveva bisogno… contraccambiandolo, il divertimento della sera tutti insieme in una casa a festeggiare e ballare, ridere dei racconti degli anziani… e potrei continuare a parlare e parlare… per questo decidemmo circa 25 anni fa di ritornare con mio marito e miei due figli dalla Toscana…

Benvenuto Cifaldi – Le vacanze dell’adolescenza presso mia nonna Angela Andreano. Non ricordo il nome della strada, ma era la via principale di ingresso al paese, circa a metà strada, prima della stradina che immetteva sulla parallela superiore. Era nota mia nonna come z’ngiuline

Rocco Iagulli – Seconda stella a destra, questo è il cammino. E poi dritto, fino al mattino…

Angela Perrone – Il pezzo iniziale della mia vita, ed è tutt’ ora un pezzo del mio cuore ❤❤

Giuliana Sauchelli – È il mio paese d infanzia, tanti ricordi e tanti amici

Gaetana Marrone – Famiglia, amici e tanti ricordi pieni di gioia… ovunque io sia Montaguto è sempre nel mio

Simona Scapato – Famiglia… ricordi… felicità…!!!

Claudia Schiavone – Paese nativo dei miei nonni paterni, mio padre, mio fratello.

Pizzulli Antonella – La mia dolce nonnina e le sue coccole… un luogo ZEN!!!

Marina Terlizzi Il paese di mia nonna, mia madre e parenti!

Giulia Pruonto – Montaguto state of mind!!! Un paradiso d’amore. Nessuno capisce il nostro attaccamento a questo paesello, quando ne parlo la gente mi prende per scema. Montaguto in tutto quello che lo rappresenta (amici, amore famiglia nonni…) è l’unica cosa genuina e vera che continua a mantenersi tale nonostante gli anni che passano!

Silvana Anzivino – Non ricordo la via ci sono ancora i miei parenti

Angelo Savella – Il paradiso terrestre. Vedi Montaguto e guarisci da tutti i mali un bacio a tutti i montagutesi dentro e fuori il territorio.

Silvana Anzivino – Anche mio fratello Elio Anzivino che purtroppo ci ga lasciato Maci sono i miei nipoti che che anno ancora la casa

Antonietta Anzivino – È il mio paese dell’infanzia, quando c’era il nonno e le zie

Angelo Garofalo – Il paese del mio Nonno Carmine

Marianna Amato – Sono la moglie di Michele Manganiello, ho bellissimi ricordi di Montaguto, bellissimo paesello, con persone molto cordiali. Un abbraccio a tutti quelli che si ricordano di noi

Leonardo Loffredo – L’anticamera della morte…!!!

Angelo Savella – Liberi di fare battute: io personalmente rispetto il tuo paese (confinante) ho avuto molti amici in passato, e ne ho ancora: ripensaci a quello che hai detto. Ti saluto.

Rossella Mustone – Infanzia

Barbara Fago – La mia tranquillità (sono stata adottata dalla comunità montagutese)

Eliana de Jesus – Per me Montaguto è stupendissima, adoro il vento che ti pulisce i polmoni, la gente semplice e il dialetto. Mi manca tanto

Ruggero Altavilla – Un bellissimo paese d’Alta Hirpinia alle porte della Daunia…

Luigi Torino – Per me ricordi bellissimi e ci siete voi grandi amici

Donatella Del Monte – Famiglia… Amici… Ricordi d’infanzia e di adolescenza indelebili… ovunque io sarò mi auguro di poterci tornare sempre…

Fabiola Subiula – È la mia infanzia, le passeggiate nel verde, le salite e i panorami mozzafiato. È l’odore di more, la raccolta della frutta in campagna, è la libertà e la spensieratezza. È il conoscere tutti, le chiacchiere con gli amici, le serate con la giacca a vento in agosto! Nostalgia….

Annalisa Bruno – Potrebbe essere paragonata alle quattro stagioni. Estate: ricordi d’infanzia fra gioia di bambini che giocano al parco allegri e felici. Primavera: passeggiate per le vie sempre verdi ad ogni età.

Lucia Perrone – Ci sono nata!!in esso conservo i ricordi più belli, le strette stradine, i posti segreti per le prime sigarette! I veri amici! la purezza, i profumi che ancora oggi che vado mi danno un battito al cuore… nonostante non posso tanto andarci! Montaguto ti amo!!!

Silvana Anzivino – Splendido paese, i miei genitori sono nati lì, Emilio e Beatrice e da giovane venivo sempre. Spero al più presto di tornare

Leonardo Schiavone – Parole parole parole

Rita Carrozzo – È il paese del mio papà e di una grande fetta dei miei avi, è il luogo dove da piccola ho trascorso giorni di ferie estive fantastiche e dove da mamma ho avuto la gioia di portare mio figlio e di fargli amare questo posto portando nel cuore giorni di felicità trascorsi con il nonno, con gli zii e i cuginetti e con tanti piccoli amici che trovava al paese

Michela D’Assisi – Per me e la mia famiglia Montaguto è un posto speciale quando vai in vacanza (anche se per poco tempo) rinasci sei più sorridente e stai meglio di salute. Noi piangiamo due volte quando partiamo per tornare a casa e quando arriviamo.

Roberto Colucciello – Una volta ero in visita da amici ad Orsara di Puglia e venimmo a Montaguto a prendere un caffè ad un bar… credetemi, per istinto l’ho voluto girare e visitare, e me ne sono innamorato! Spero di tornarci presto

Anna Anzivino – La vita vissuta fino a età adulta. La famiglia, gli amici… il panino con la mortadella a colazione. Il profumo della primavera, Il risveglio con il canto dei passerotti. Estate con la giacca (la sera). La neve che cade e il paesaggio è incantato.

Concetta Roca – Il paese dirimpettaio 😄

Denise Teixeira Mascolo – Questo paesino è per me un piccolo paradiso, dove sfortunatamente i miei antenati sono andati via in 1888 per cercare una vita migliore in Brasile. Ma sono una persona fortunata, perché ho incontrato i mio cugini. Ti amo Montaguto!!!!

Sonia Mustone – Adolescenza

Barbara Ciarcia – Un luogo dell’anima

Giuseppe del Core – Montaguto è Montaguto, non ci sono altre parole

Lucia Zaccariello – Neanche io mi riferisco alle persone che hanno commentato perché dicono cose belle di Montaguto… dico solo che venirci in vacanza è bellissimo…

Rosalba Cifaldi – Ciao a tutti! Gli affetti più grande. Gli amici, li cuciniell, il karaoke e la bellezza di rimanere a cantare con gli amici fino a tarda sera! Casa dolce casa!

Angela Campanaro – Cara Rosalba condivido tutto quello che hai scritto, è proprio così!!!

Mara d’Onofrio – Montaguto e il paese dove il mio papà, dottor D’Elia Geremia, si è prodigato per la salute di tutti e dove ci ha fatto vivere la nostra infanzia. Quanti bei ricordi e quanto amore è in noi per quel piccolo ma accogliente paese, ci ritorniamo ogni anno per condividere con la mia cara sorella Donna Michelina la freschezza della pura aria…

Angelo Savella – Eravamo molto amici con i tuoi fratelli con Lidio Pio Aldo, mi pare uno dei più grandi, l’altro non ricordo. Mi ricordo di Rita, mi sfugge ancora un altro nome della ragazza di allora, bè della Dottoressa Michelina è impossibile non conoscerla, ma il tuo nome onestamente non l’ho ricordo, eppure stavo più a casa tua con Lidio che a casa mia. Chiedilo a Michelina se mi conosce. Un saluto.

Mara d’Onofrio – Salve, in verità il post è di mia madre, Rita appunto! Domani le faccio leggere il messaggio. Le altre sorelle sono Wanda e Ada, l’altro fratello, purtroppo non è più tra noi da un bel po’, lo splendido zio Fernando.

Lucia Gallo – Ritrovarsi in 30 nella casetta di mio suocero, in concomitanza della festa patronale e del ferragosto: i piccoli giocavano liberi per strada e gli adulti ridevano e si raccontavano i fatti accaduti nell’anno con la gioia di stare tutti insieme!

Mirella Zaccaglino – Un ricordo indelebile… Davanti alla Madonnina, mio marito (Fischietto Giulio), nel lontano 1998 mi chiese: vuoi sposarmi?

Rosa Vocale – Montaguto è il paese dove ho trovato l’amore e dove ho deciso insieme a Nik di formare la nostra famiglia

Angelo del Monte – Mio nonno e mia madre sono nati a Montaguto. Ho anche cugini e parenti.

Monica de Mita – Montaguto è la realtà. È la vita di tutti i giorni. È la mia FAMIGLIA ACQUISITA… non dico solo i parenti di mio marito ma dico tutti i montagutesi. Quando sono stata via per quasi sei mesi mi ha fatto piacere che tutti i montagutesi erano preoccupati per me. Tutti, nessuno escluso…

Maurizio Menga – È stata tutta la mia adolescenza e giovinezza, non potevo avere avuto di meglio davvero

Marilida Procaccini – Mio padre diceva: “Un paradiso!” Ed io mi associo!!! Io amo Montaguto!

Filomena Di Domenico – Adoro Montaguto da sempre. La famiglia di mia madre Liliana Anzivino è montagutese. Amo le cose semplici, la gente affettuosa e affezionata. Per me Montaguto rappresenta i ricordi d’infanzia con cugine e cugini in un luogo magico dove potevamo giocare fuori sino a tarda sera, correre nelle strade senza auto e divertirci con poche cose… I nonni ci raccontavano le leggende e le storie di Montaguto, tra l’odore del pane e della pizza che profumava le stradine, l’acqua della fontana nuova che andavamo a prendere col ‘cic’n, il boschetto, le vecchiette sedute fuori al fresco, le donne al lavatoio, gli asini carichi di fascine… Montaguto è un luogo di emozioni e di misteri.

Anna Maria Iacobelli – Una meraviglia

Katia Bellantone – Il paese dove è nata mia mamma

Giusy Mazzeo – Montaguto è il ricordo del focolare dei miei nonni, dei natali trascorsi uniti: nonni, zii, cugini. È parte della mia vita, delle mie emozioni positive, è quanto di bello la vita mi ha donato.

Katia Schiavone – E il ricordo di una parte della mia infanzia, i miei nonni , e gli amici (qualcuno ritrovato), le serate passate a giocare a passeggiare a festeggiare fino a tarda sera…

Angelo Gagliardi – Montaguto è il paese dove ci sono tutti i miei ricordi dell’infanzia e un pezzo dell’adolescenza. Quanto mi manchi MONTAGUTO .

Paulette De Michele Sommerhalter – It’s where my father was born. Was there many years ago and planning to come to visit.

Giovanna Cacchiotti – Montaguto è il paesello del mio papà, mi dispiace solo che ogni giorno c’è sempre meno gente. L’ultima volta che sono andata sono rimasta un po’ delusa, non c’è più nessuno…

Pinuccio Selvaggi – Bella Montaguto, ci sono stato con il mio amico Leonardo che vive lì, il panorama mozzafiato ecc. ecc.

Ilaria Anzivino – Montaguto è come i rami di un albero: crescendo si va in direzioni diverse, ma si continua ad appartenere alle stesse radici…

Antonio Bruno – Montaguto = origini – parenti – acqua – pane – frantoio di Luigino e Fedele – bosco – aria –

Antonietta Ciccarelli – Un paese incantevole

Antonello Cifaldi – Un altro mondo… Sarà che nelle mie vene il sangue è solo montagutese (mamma e papà entrambi nati qui), ma arrivare a Montaguto è come uno “stargate” che mi permette di incontrare un mondo speciale: aria speciale, ambiente speciale e soprattutto persone speciali che ti sembra di avere vicino ogni giorno, sebbene ci si veda pochissimo…

Antonella Delmonte – Il mio paese, ma non l’ho mai visto

Rosa Pinky – Il paese dei miei genitori, ci vive mio fratello e alcuni miei parenti… è un paese stupendo!!!

Tania Elle – Montaguto è la mia infanzia e adolescenza genuina… è un rifugio… è la mia grande famiglia, è sentirsi a casa e godere ancora di quelle cose semplici

Angelica Vecchiarino – Ricordi di un tempo spensierato

Orsola Curatolo – Anche se non ci vado spesso per me è tutto

Milena Abbatangelo – Il paese del mio papà e bei ricordi d’estate

Beppe Borrelli – È il luogo più bello del mondo dove ho trascorso la mia gioventù, è il mio paese è lo portò sempre nel mio cuore, ho milioni di bellissimi ricordi

Rocco Doto – Montaguto mi appartiene… indirettamente. Ho cugini e zii. Da piccoli ci andavamo spesso e ricordo il profumo del pane e della pizza

Francesco Curci – Il paese di mia madre, io non ci sono mai stato ma un giorno ci devo venire

Roberto Cifaldi –  A me Montaguto mi è sempre piaciuta per tutto: per il bosco, le panchine, le serate fuori di casa, la festa del paese e soprattutto tutte le fontane, il punto forte di Montaguto. Dal 2016 ho iniziato veramente ad apprezzarla perché ho conosciuto tante persone (compreso Michele) che mi hanno fatto cambiare molto. Posso dire che sono veramente cambiato, grazie al paese(un’aria pura da quella della città) e forse anche l’acqua non potabile della fontana nuova 😉 (sempre bevuta non mi è mai venuto niente). Per me Montaguto è relax: passare le notti con gli amici, bere alla fontana… per me Montaguto sono i crampi che ti vengono a scappare per tutto il paese per giocare ad acchiapparella, tornare a casa solo per mangiare e dormire la notte. MONTAGUTO ORMAI è parte di me, perderla farebbe molto male come perdere un parente a me caro.

Joanne De Michele – Il mio paese nativo e quando vado in Italia vado sempre al mio paese.

Ennio Schiavone – Il paradiso i miei più bei ricordi felici della mia infanzia. Con i miei veri amici.

Maria Manganiello – Anche se non sono nata a Montaguto, da piccola ci trascorreva le vacanze estive e tutt’ora ci vado ad agosto. Mi piace la festa del patrono che continua come da tradizione. Spero soltanto che il paesello continui a vivere attraverso noi anche se per lavoro viviamo altrove. Un bacio a tutti i montagutesi.

Rosanna Saurino – Il paese dei miei zii, molto bello anche se sono più legata a Panni

Giulia Summa – Un luogo meraviglioso, ricco di ricordi ed emozioni

Francesco Cifaldi – Montaguto è stato:L’inizio della mia vita nel lontano 19/05/1936,il giorno più bello quello del mio sposalizio 30/12/1963 con la mia cara moglie Florinda anche lei di Montaguto, è sarà il luogo del mio riposo accanto alla mia cara metà.

Anna Schiavone – Ricordi della mia infanzia e con nonna Anna Anzivino le vacanze trascorse in quei luoghi a me tanto cari.

Michael Anzivino – Mie radici

Ferdinando Iagulli – Le radici di un grande albero.

Annarita Cifaldi – Il primo amore, Dino e il riposo dell’ultimo Mamma…

Lorenzo Zecchino – Tutto!

Marie Pilla Cantu – To me Montaaguto is where my Grandfather came from and the heart of many people in my family that also came from there. I have cousins that have grandparents from Montaguto that are Macchia’s, I have cousins that are Cifaldis, I am a Pilla and some of my cousins are all three plus more from Montaguto. To us it is a little piece of heaven where our roots are and the most beautiful place in the world to our hearts

Lina Sprio – Paesello di mio marito… meravigliosoooo ❤

SC Arnese – Mia madre, Anzivino Valleverde è montagutese e Montaguto per me rappresenta tanti bei ricordi d’infanzia, tanti giochi con i miei cugini. Prima sì che ci si divertiva con poco. L’aria buona e l’acqua fresca della fontana. Ho parenti e cugini che vivono là però non vado spesso, anche se mi piacerebbe molto. Un abbraccio a tutti i miei parenti e i montagutesi

Pina Console – È il paese di mio marito ma come se fosse anche il mio

Nicola Delle Rose – È il mio quotidiano… è dove ho scelto di restare

Giulio Fischietto – Non ci sono parole per descrivere tutto ciò che ho vissuto nel paese delle meraviglie, tutti uniti, di tutte le età

Angela Di Spirito – Il paese del mio papà e dei miei zii… emozionante quando mi capita di andare

Carmine Ricci – Montaguto non può mai essere dimenticato perché le origini non vanno dimenticate come la storia. È un paesino che diffonde tranquillità e senso dell’appartenenza famigliare e i suoi cittadini sono sempre disponibili e brave persone. Ciao Montaguto

Giovanni Poppa – Tutta la mia vita.

Rita Perazzo – Ricordi d’infanzia…

Umberto Tommasicchio – Patrimonio dell’umanità

Maria Staffieri – La mia infanzia, la mia adolescenza, il mio primo amore, il luogo dove riposerò dopo questo percorso di vita accanto ai miei cari

Enzo Anzivino – I Ricordi di mio padre che racconta tutto di 50 anni fa e sembra che si parla di qualche anno

Ernesto Manganiello – Anch’io sono di Montaguto, mia nonna si chiamava Anzivino Laura e abitava in via stazione n.5.

Antonio Di Turo – L’inizio della vita terrestre: Montaguto in the world

Antonio Curatolo – ARIA… Ossigeno… Posso stare anche 8 mesi in apnea ma poi devo respirare… devo respirare tutto… la mia famiglia… tutti gli affetti… tutti gli amici… tutto il paese… Anche mia moglie Rosalba Cifaldi è di Montaguto. Quindi quando torniamo è per respirare insieme, come sempre… tutto ciò… l’amore per il nostro paese è a prescindere… come diceva Totò: non è comprensibile ad altri non di Montaguto, per cui: #ioamomontaguto!

Dario Iannucci – Un paese a me caro dove riposa mio padre e altri miei parenti e dove si può respirare aria fresca. Sono molto legato a questo paese

Isabella Perrone – Il paese più bello dell’universo… ci ho lasciato il mio cuore!

Dom Siniscalco – My Italy begins and ends in Montaguto, the best people the best atmosphere all in all THE BEST!!!!!

Mimi Pirro – Montaguto è la casa degli antenati di mio marito. E la casa dei nostri nuovi “cugini” Domenico e Giulia del Monte e dei nostri nuovi amici, Michele Pilla, Rocco Angino e Donatangelo Durso.

Davide Marrone – Quell’indissolubile passato che ti lega alle tue origini che ti rende orgoglioso delle radici

Angelo Ferrara – Montaguto è un Multicentrum di vitamine dalla A alla Z, in poche parole… INSOSTITUIBILE

Roberto Grilli – Montaguto è l’aria del primo respiro, è la prima scenografia rivelata ai nostri occhi. Montaguto è i primi passi e le prime genuine, autentiche amicizie. Montaguto è il primo amore. Il primo amore, quello innocente, adolescenziale, spontaneo è quello platonico che non si scorda mai. Di solito il primo amore non si sposa, ma resta – dolce e languida ferita- a farti compagnia per tutta la vita. Forse non abbiamo sposato Montaguto, nel senso che non viviamo stabilmente a Montaguto, ma come il primo sentimentale amore, Montaguto non si scorda mai. La prova del nove? Ogni tanto spontaneamente e genuinamente pronunci un detto, una frase, un proverbio montagutese nel dialetto, o meglio, nella nostra lingua Montagutese.

Del Core Domenico – You read my mind so clear… thank you Roberto!

Franco Schiavone – È la spensieratezza della adolescenza, è la vera amicizia condivisa con tanti, è sentirsi a casa è desiderare si tornarci sempre, è un pezzo di cuore che porti sempre con te.

Lidia Falbo – Montaguto mi riporta ai ricordi della mia adolescenza dove la vita è genuina e ci si accontentava e divertiva con poco… Anche se non è il mio paese bensì quello di mia madre io oggi nonostante non ci venga spesso a casa parliamo sempre montagutese! Un caro saluto a tutti

Vito Carchia – Per me Montaguto è il paese in cui sono nato, nel lontano 1951, e da cui sono venuto via nel 1960… ricordi in bianco e nero e molto sfocati.

Venanzio Iagulli – Montaguto è, il paese dove sono nato e vissuto fino a l’età di ventuno anni, perciò a ottantanove anni il mio cuore batte MUNTAUTESE!!!

Donata De Simone – Confina con il mio paese Orsara di Puglia le origini non si dimentica dei nostri genitori la nostra tradizione lo trasmetto a mio figlio

Commenti

comments

Lascia un commento