IERI ROGO AL CALABRESE, LUNEDI’ BRUTTO INCENDIO AL CIMITERO


di Michele e Antonio Pilla

Dopo il brutto incendio di lunedì al Cimitero, altro rogo ieri a Montaguto. Come ci ha informato la corrispondente Monica De Mita, le fiamme sono divampate lungo via Calabrese, nei boschi che sovrastano la SS90, all’altezza del bar La Fontana. Tra lunedì e ieri, dunque, una doppia giornata d’inferno a Montaguto. (nella foto l’incendio di due anni fa).
Lunedì, infatti, solo dopo cinque ore forestali e vigili del fuoco di Grottaminarda sono riusciti ad avere la meglio sulle fiamme. E per fortuna sono stati limitati i danni. Uno spaventoso incendio, lunedì pomeriggio, si è sviluppato a Montaguto, proprio sotto il cimitero. Un rogo quasi sicuramente doloso che, alimentato dal vento, si è propagato per i boschi circostanti. Un incubo che ha tenuto impegnati pompieri e forestali. Un incubo che ricorda non poco quello di due anni fa, quando un incendio di proporzioni notevolmente più vaste fu estinto dopo ben quindici ore di fuoco. Il bilancio fu pesantissimo, con circa tre o quattrocento ettari di macchia verde andati in fumo. Fiamme voraci divorarono i boschi di via Calabrese e le aree verdi che circondano la strada che conduce alla Casetta Cantoniera posta sulla SS90 furono bruciate completamente. Alimentati dal vento, i grossi focolai fecero piazza pulita, rendendo quasi impossibile il lavoro dei mezzi di soccorso. Nella fattispecie, altri due incendi furono appiccati dal lato del cimitero, sul versante opposto della montagna, con le fiamme che raggiunsero il luogo sacro fino a lambirne le fondamenta. Anche allora l’unica spiegazione portava alla mano di qualche fanatico amante del fuoco.
NELLE IMMAGINI, L’INCENDIO DI DUE ANNI FA ( LEGGI L’ARTICOLO)

2011-09-05 22:44:28

0

Commenti

comments

Lascia un commento