Il Comune di Monteleone di Puglia entra nell’Anpr

Il comune di Monteleone di Puglia Comune è subentrato ufficialmente nell’Anpr (Anagrafe nazionale della popolazione residente). Il Comune aveva già fatto un significativo passo di rinnovamento digitale offrendo la possibilità di chiedere la carta d’identità elettronica il 23 aprile 2018.

I servizi demografici del Comune di Monteleone di Puglia diretti dal geometra Vincenzo Grillo hanno raggiunto, dopo alcuni mesi di lavoro e dopo aver superato le fasi di test e pre-subentro, un ulteriore ed importante successo verso la modernizzazione.

L’Anpr, istituita presso il Ministero dell’Interno, è la banca dati nazionale nella quale stanno confluendo progressivamente le anagrafi di tutti i 7.904 Comuni italiani; essa sostituirà l’Ina (Indice nazionale delle anagrafi) e l’Aire (Anagrafe degli Italiani residenti all’Estero). Il passaggio ad Anpr del Comune di Monteleone di Puglia introdurrà significativi vantaggi per la popolazione residente. Per il cittadino, il vantaggio più immediato è rappresentato dalla possibilità di richiedere i propri certificati anagrafici in qualsiasi Comune subentrato in Anpr e non solo in quello di residenza, indipendentemente dal luogo di nascita e di residenza accedendo a un portale unico.

Per utilizzare il servizio, è necessario autenticarsi con Spid, Carta di identità elettronica o Carta nazionale dei servizi. Per i cittadini questo si tramuta in una riduzione dei tempi di attesa. L’apice di questo progetto verrà toccata quando tutti i comuni saranno finalmente confluiti nell’anagrafe unica, rendendo tutti i sistemi anagrafici interoperabili e rimuovendo ogni sorta di barriera territoriale. “Altri vantaggi riguardano il rapporto tra il Comune ed altri enti ed amministrazioni, tutti connessi all’utilizzo di un’unica banca dati anagrafica a livello nazionale. Lo snellimento delle pratiche, e in particolare quelle di residenza, la rapidità e la facilità di accesso alle informazioni, l’attendibilità e la sicurezza dei dati apporteranno significativi vantaggi ai cittadini, che potranno usufruire di una migliore qualità dei servizi anagrafici.

Le altre amministrazioni che giornalmente dialogano con il Comune, saranno anch’esse integrate con Anpr, sarà istantaneo lo scambio di informazioni necessarie per accedere ai servizi demografici, così come agli altri servizi pubblici erogati da enti collegati all’anagrafe nazionale (Motorizzazione civile, Agenzia delle Entrate, Inps, ecc.).

L’Anpr è un sistema integrato che consente ai Comuni di svolgere i servizi anagrafici e di consultare o estrarre dati, monitorare le attività, effettuare statistiche”. “E’ stata un’impresa dura, faticosa, costata diversi mesi di lavoro, ma ho avuto la soddisfazione di vedere tutta l’anagrafe completamente bonificata e pronta a lavorare in maniera ottimale. I certificati saranno uguali per tutti, da Bolzano a Lampedusa. In qualsiasi comune d’Italia ci recheremo avremo lo stesso certificato” afferma il responsabile degli affari generali.

Un cambiamento di enorme portata, quindi, stabilito dall’agenda digitale del Governo e disciplinato da varie disposizioni normative, che permette di realizzare anche, tramite l’allineamento dei dati toponomastici, l’anagrafe nazionale dei numeri civici e delle strade urbane, strumento necessario a completare la riforma del Catasto.

“C’è estrema soddisfazione per l’eccellente risultato raggiunto dai servizi demografici del Comune di Monteleone di Puglia – ha commentato il sindaco Giovanni Campese – questo subentro proietta il nostro comune all’interno di una rete di servizi anagrafici di portata nazionale. Essere parte di Anpr significa avere accessoai servizi digitali del Paese. Il raggiungimento di questo obiettivo porterà benefici tangibili a tutti i nostri cittadini”. 

Commenti

comments

Lascia un Commento