Il responsabile della Municipale di Montaguto: «La notizia di un’aggressione nei miei confronti è falsa»


Questa mattina, su alcuni organi di informazione irpini, circolava la notizia dell’arresto di un 60enne originario del foggiano, già noto alle Forze dell’Ordine, per resistenza ed oltraggio a Pubblico Ufficiale nonché interruzione di pubblico servizio.

Questo il testo: “L’uomo, destinatario di un ordine di carcerazione spiccato dalla Procura della Repubblica di Benevento, qualche anno fa, in Montaguto (AV), durante una processione religiosa si opponeva al divieto di transito ordinato dal vigile urbano, aggredendolo ed oltraggiandolo. Le indagini condotte dai Carabinieri, costantemente impegnati in quella capillare attività di controllo del territorio tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità, consentivano di inchiodare l’uomo alle proprie responsabilità ed a far spiccare dall’Autorità Giudiziaria l’ordine di carcerazione che è stato eseguito nella serata di ieri. Tradotto presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare dovrà scontare sei mesi di reclusione”.

La redazione di Montaguto.com ha contattato il responsabile della Polizia Municipale di Montaguto, Angelo Bruno, per un chiarimento: «La notizia è del tutto infondata – ha dichiarato ai nostri microfoni -. Non ho mai subito un’aggressione fisica da parte di un 60enne originario di Foggia, tanto mento durante una processione religiosa. Qualcuno mi ha anche chiamato per chiedermi come stessi ma ribadisco che non c’è stata alcuna aggressione nei miei confronti. I fatti, così come sono stati raccontati in quell’articolo, sono assolutamente falsi».

Commenti

comments

Lascia un commento