IL RICORDO | Mario Schiavone e Francesco Barone vittime della tragedia mineraria di Fouquières lez Lens


Sulla pagina Facebook di Montaguto.com ci scrive Geremia Mancini, sindacalista Ugl, che ringraziamo e che pone alla nostra attenzione una storia che, afferma, non va dimenticata. E noi la riportiamo alla luce.

“La mattina del 4 febbraio 1970 nella miniera di Fouquières lez Lens in Francia un’esplosione di “Grisou” procurò l’ennesima drammatica tragedia mineraria. In quella miniera dove, in nome della esasperata produttività, le regole e le norme di sicurezza erano regolarmente disattese trovarono la morte 16 minatori. L’opinione pubblica francese, nell’immediato, fu scossa e le reazioni non si fecero attendere. Furono istituite commissioni d’inchiesta e si richiesero pesanti provvedimenti verso chi aveva consentito che in quella miniera fossero negate le più elementari regole di sicurezza. Poi, come purtroppo spesso accade, il tempo gioca a favore della dimenticanza.

Così quei morti, con il passare del tempo, diventarono ogni giorno di più solo dei numeri. Contro questo atteggiamento, contro questo vergognoso comportamento è doveroso, ognuno per la propria parte, combattere. E’ doveroso non dimenticare, è doveroso consegnare alle nuove generazione l’importanza del sacrificio di quegli uomini, è doveroso descrivere le condizioni disumane del loro lavoro, è doveroso denunciare che essi morirono anche per la responsabilità di chi li spinse a cercare lavoro in quell’inferno. Purtroppo anche a Fouquières lez Lens, come in quasi tutte le più grandi tragedie del lavoro, non mancarono le vittime italiane costrette, per cercare lavoro, ad abbandonare la propria terra ed i propri affetti emigrando in Francia.

I due minatori italiani morti nell’inferno della “crudele” miniera di Fouquières lez Lens erano Mario Schiavone, nato nel 1931 a Montaguto (Av), sposato con due figli, viveva a Billy-Montigny, e Francesco Barone, nato nel 1915 a Navelli (Aq) sposato con un figlio, e viveva a Billy-Montigny. Anch’essi, naturalmente, sono stati dimenticati. Sono trascorsi ben 45 anni da quella tragedia e ci pare doveroso cancellare la dimenticanza ricordando i nomi, i volti e la provenienza di questi nostri umili “eroi” del Lavoro”.

mario_schiavone

francisco Barone

Commenti

comments

Lascia un commento